Iva Zanicchi mostra la sua Madonnina su Instagram: “Bisogna pregare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00
Iva Zanicchi
(Screenshot Instagram)

Una testimonianza di fede insolita quella mostrata ai propri contatti su Instagram da Iva Zanicchi: ecco come la conduttrice mostra a tutti come libera la sua Madonnina.

Iva Zanicchi ed i lavori per liberare la Madonnina

Iva Zanicchi è molto attiva sui social e non perde occasione per aggiornare i propri follower sulle attività quotidiane. In uno degli ultimi video che la conduttrice ha postato sulla pagina, la si vede alle prese con una pulizia straordinaria del giardino. Iva, infatti, si è accorta che l’edera ha totalmente ricoperto la piccola grotta in cui tiene una statuetta della Madonna. Prima di ripulire la zona per poter comodamente andare sotto l’altare a pregare la Beata Vergine, dunque, decide di testimoniare la sua fede in maniera originale.

Il video comincia con la Zanicchi che tiene in mano delle cesoie  davanti a quello che a primo acchito sembra un muro come un altro. La conduttrice si rivolge ai fan e dice: “L’edera è infestante, guardate che fa”, quindi ne approfitta per invitare tutti a pregare: “Questa è la mia grotta con la mia Madonnina, perché ogni tanto bisogna pensare allo spirito. Pregare non fa male, anzi”.

Mentre pronuncia quelle sagge frasi, comincia a tranciare i rami dell’edera con una certa veemenza, un azione che sembra in contrasto con la pace del messaggio che sta condividendo, ma che mostra l’amore che prova per quell’altare.

Iva Zanicchi: “La preghiera importantissima”

Tralasciando contesto e modalità di comunicazione, il messaggio che la conduttrice vuole condividere è davvero bello (Iva non ha mai nascosto la sua fede). Dopo aver pulito per bene l‘ingresso alla grotta, la conduttrice mostra in primo piano la statua e spiega che si ritrova spesso a pregarla, anche quando non è in casa: “Ci tengo tanto a questa Madonnina qua, quando sono in viaggio per lavoro prego e ci penso sempre”, ed aggiunge: “Io prego spesso, la preghiera è importantissima anche se al giorno d’oggi è trascurata”.

In un secondo momento la Zanicchi spiega qual è l’origine della statuetta e perché la ritiene così preziosa: “Questa è una statuetta che è stata fatta da militari di ritorno dalla Grande Guerra del 15-18. Loro sostengono di essere stati miracolati e prima di tornare si sono detti ‘Se torniamo a casa faremo una Maestà’, così si chiama la grotta con la Madonnina. E così è stato fatto. Io la tengo perché per me è molto preziosa”.

 

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]