Moda o istigazione alla Pedofilia…?

 

Schermata-2015-01-26-alle-21.20.41

Oggi vogliamo trattare un argomento molto delicato parliamo di una famosissima modella e questo sembra normale ma quello che non è normale è il fatto che la modella in questione abbia solo 10 anni le sue foto pubblicate su Vogue che hanno invaso il web creando feroci discussioni soprattutto fra quelli che ritengono immorali le immagini che ritraggono in pose lascive e provocanti la bambina. Una domanda sorge spontanea ma i genitori cosa fanno?

I primi sentimenti che ci sovvengono sono di disgusto perchè la bambina non solo è costretta a coabitare tra il mondo dell’infanzia e dell’adulto, ma diventa anche strumento di “espiazione”. Cosa prova la mamma nel momento in cui vede sua figlia completamente trasfigurata sulle foto?

Quello che ci viene in mente è che la mamma utilizzi la figlia a sua immagine e somiglianza. Neanche si accorge che questa donna travestita è in realtà una bambina di 10 anni la mamma è una dea che crea e plasma la sua creatura a sua immagine e somiglianza. E così facendo supera se stessa esaltando il suo ego. Ma anche la figura paterna è latitante come può un padre permettere che la figlia diventi a soli 10 anni un sex simbolo capace di accendere le fantasie di tanti depravati che sognano di poterle mettere le mani addosso .

Thylane questo è il suo nome  all’epoca aveva 10 anni di queste foto ci viene presentata truccata di tutto punto, con abiti sensuali e lussuosi, gioielli preziosi, tacchi vertiginosi e circondata da un tripudio di pellicce e stampe animalier. In un’altra immagine la troviamo appoggiata lascivamente su un tappeto di tigre mentre guarda in modo provocante nell’obbiettivo.

825

Quello di Thylane non è l’unico servizio ha fatto gridare allo scandalo in molti. Tom Ford ritrae tre bambine di 7 anni vestite come donne in pose sensuali  giusto o sbagliata che sia quella pubblicità provoca reazioni anche tra i pedofili che postano commenti osceni su facebook e indirizzano mail  con riferimenti sessuali espliciti la colpa non è sicuramente dei bambini ma chi li spinge a questo.

Fortunatamente la gente ancora si indigna questo ci fa capire che c’è ancora una speranza, gli insulti sulla pagina facebook di Vouge contro l’azienda sono stati tanti e molti sono stati i commenti del tipo il mondo della moda favorisce  la pedofilia? certamente il problema non sono i bambini, ma chi ha scelto di fare quel servizio sapeva benissimo a cosa andava incontro, sapeva quale dibattito avrebbe scatenato e quanto ricavo avrebbe ottenuto. Il mercato esiste. C’è addirittura la lingerie per bambini. Bisognerebbe semmai chiedersi quanto questi bambini sappiano delle scritte che indossano. Quanto sappiano degli sguardi e delle pose ammiccanti che gli si chiede di assumere e se quello che fanno non influisce negativamente sulla loro sfera affettiva sessuale.

Ancora una volta ci chiediamo a che punto siamo arrivati ma che mondo stiamo costruendo per i nostri figli, genitori che si vendono e che immolano i loro figli alla causa del successo e del guadagno, facendo credere di esaudire i desideri dei propri figli ma in realtà stanno esaudendo i loro e condannando i figli ad una vita vuota e piena di tristezza. Concludiamo l’articolo con questa bellissima poesia dedicata ai figli.

I vostri figli

I vostri figli non sono figli vostri… sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita.
Nascono per mezzo di voi, ma non da voi.
Dimorano con voi, tuttavia non vi appartengono.
Potete dar loro il vostro amore, ma non le vostre idee.
Potete dare una casa al loro corpo, ma non alla loro anima, perchè la loro anima abita la casa dell’avvenire che voi non potete visitare nemmeno nei vostri sogni.
Potete sforzarvi di tenere il loro passo, ma non pretendere di renderli simili a voi, perchè la vita non torna indietro, né può fermarsi a ieri.
Voi siete l’arco dal quale, come frecce vive, i vostri figli sono lanciati in avanti.
L’Arciere mira al bersaglio sul sentiero dell’infinito e vi tiene tesi con tutto il suoi vigore affinché le sue frecce possano andare veloci e lontane.
Lasciatevi tendere con gioia nelle mani dell’Arciere, poiché egli ama in egual misura e le frecce che volano e l’arco che rimane saldo.

Kahlil Gibran