“Invoca lo Spirito Santo”: le straordinarie parole di Gesù a santa Maria

Lo Spirito Santo è sempre troppo poco conosciuto, pregato e invocato: Gesù ne ha rivelato l’importanza a Santa Maria di Gesù Crocifisso.

spirito santo gesu
Chiunque invoca lo Spirito Santo, mi cercherà e mi troverà – photo web source

Nei due estratti del libro tratto dalle sue rivelazioni, Gesù ci svela perché invocarlo e come, per ricevere il suo aiuto.

Lo Spirito Santo, terza persona della Trinità, che è Dio stesso nella fattispecie di Spirito Creatore e Consolatore, è il nostro Paraclito, ovvero il nostro custode e difensore. Sempre troppo poco conosciuto e invocato, Egli stesso è la fonte della nostra vita spirituale, il fuoco che purifica e infiamma la nostra anima di amore per Dio, il soffio di Dio che ci dà vita.

“Invoca lo Spirito Santo”

“Se tu vuoi cercarmi, conoscermi e seguirmi, allora invoca la luce, lo Spirito Santo, che ha illuminato i suoi discepoli e che fino ad oggi illumina tutti coloro che a Lui si rivolgono”, disse un Giorno Gesù apparendo a Suor Maria di Gesù Crocifisso (Abellin, Israele, 5 gennaio 1846 – Betlemme, 26 agosto 1878).

Santa Maria di Gesù Crocifisso (al secolo Mariam Baouardy), appartenente all’ordine delle Carmelitane Scalze, è stata canonizzata da Papa Francesco nel 2015. Religiosa insignita da Dio di grandi doni spirituali, ebbe rinomata umiltà, obbedienza e amore per la Chiesa e il Papa, diffuse la devozione allo Spirito Santo.

Ecco qui proposti due brani tratti dal libro «Una Stella d’Oriente», Vita e pensieri della Beata Maria di Gesù Crocifisso (Miriarn Baouardy), Ed. O.C.D., Roma 1989.

Gesù a Santa Maria di Gesù Crocifisso: “Chiunque invoca lo Spirito Santo, mi cercherà e mi troverà”

“Vidi dinanzi a me una colomba, e sopra di essa un calice che traboccava, come se dentro vi si trovasse una sorgente. L’acqua che traboccava si versò sulla colomba e la lavò.

Simultaneamente udii una voce che proveniva da questa ammirabile luce. Disse «Se tu vuoi cercarmi, conoscermi e seguirmi, allora invoca la luce, lo Spirito Santo, che ha illuminato i suoi discepoli e che fino ad oggi illumina tutti coloro che a Lui si rivolgono.

Te lo dico in assoluta verità: chiunque invoca lo Spirito Santo, mi cercherà e mi troverà. La sua coscienza sarà delicata come i fiori dei campo; e se è padre o madre di famiglia, la pace sarà nel suo cuore, in questo e nell’altro mondo; non morirà nelle tenebre, ma in pace.

Lo Spirito Santo
“Invoca lo Spirito Santo”: ecco perché Gesù lo disse a una Santa

Nutro un desiderio ardente e vorrei che tu lo comunicassi: ogni prete che dirà ogni mese la S. Messa dello Spirito Santo l’onorerà. E chiunque l’onorerà e prenderà parte a questa Messa sarà onorato dallo Spirito Santo e la luce e la pace dimoreranno nel profondo del suo cuore. Lo Spirito Santo verrà a guarire i malati e a risvegliare coloro che dormono.

E come segno di ciò, chiunque avrà celebrato o partecipato a questa Messa e avrà invocato lo Spirito Santo troverà questa pace nel profondo del suo cuore, prima di lasciare la chiesa. Egli non morirà nelle tenebre».

Allora dissi: «Signore, che cosa può fare una come me? Considera la situazione in cui mi trovo. Nessuno mi crederà».

Egli mi rispose: «Quando sarà il momento, io farò tutto ciò che c’è da fare; tu non sarai più necessaria»”.

La vera devozione al Consolatore

“Estasi. Mi parve di vedere Nostro Signore; in piedi, appoggiato ad un albero. Intorno a lui c’era frumento e uva, maturati dalla luce che da lui emanava. Allora udii una voce che mi disse: «Le persone nel mondo e nelle comunità religiose cercano nuove forme di devozione e trascurano la vera devozione del Consolatore. Qui risiede il motivo per cui non c’è pace e non c’è luce. Non ci si preoccupa di conoscere la vera luce, là bisogna cercarla; la luce svela la verità. Anche nei seminari è trascurata. La gelosia nelle comunità religiose è il motivo dell’oscurità del mondo.

Ma chiunque sia nel mondo sia nel chiostro pratica la devozione dello Spirito e lo invoca, non morirà nell’errore. Ogni prete che predicherà la devozione dello Spirito Santo, mentre ne farà l’annunzio, riceverà luce. Soprattutto nell’intera Chiesa, deve stabilirsi l’uso che ogni prete, una volta al mese, celebri la Messa dello Spirito Santo. E tutti coloro che vi prenderanno parte riceveranno una grazia e una luce particolarissima».

Mi è stato detto ancora che verrà un giorno in cui Satana scimmiotterà, con persone del mondo, con sacerdoti e religiosi, la forma di Nostro Signore e le sue parole. Ma chi invocherà lo Spirito Santo scoprirà l’errore.

Ho visto talmente tante cose relative allo Spirito Santo che potrei scriverne dei volumi. Ma non sarei capace di ripetere tutto ciò che mi fu mostrato. E, poi, io sono un’ignorante che non sa né leggere né scrivere. Il Signore svelerà la sua voce a chi vorrà.

Lo Spirito Santo
“Le persone nel mondo e nelle comunità religiose cercano nuove forme di devozione e trascurano la vera devozione del Consolatore”

L’importanza di pregare lo Spirito Santo

Sulla scia della parole di Gesù a Suor Maria di Gesù Crocifisso, preghiamo lo Spirito Santo per essere maggiormente in comunione con Lui, invochiamolo e consacriamoci a Lui. Affidiamogli tutta la nostra anima, volontà e libertà, cosicché ci allontani dall’errore, ci sospinga come una dolce brezza verso Gesù e scaldi il nostro cuore con la fiamma del suo amore.

Lasciamo che guidi la nostra vita e ci ispiri, aiutandoci e sostenendoci nel fare la volontà di Dio e nel cammino verso di Lui.

Sequenza allo Spirito Santo

Vieni, Santo Spirito,
manda a noi dal Cielo
un raggio della tua luce.

Vieni, padre dei poveri,
vieni, datore dei doni,
vieni, luce dei cuori.

Consolatore perfetto,
ospite dolce dell’anima,
dolcissimo sollievo.

Nella fatica, riposo,
nella calura, riparo,
nel pianto, conforto.

O luce beatissima,
invadi nell’intimo
il cuore dei tuoi fedeli.

Senza la tua forza,
nulla è nell’uomo,
nulla senza colpa.

Lava ciò che è sordido,
bagna ciò che è arido,
sana ciò che sanguina.

Piega ciò che è rigido,
scalda ciò che è gelido,
drizza ciò che è sviato.

Dona ai tuoi fedeli
che solo in te confidano
i tuoi santi doni.

Dona virtù e premio,
dona morte santa,
dona gioia eterna. Amen.

Consacrazione alla Spirito Santo di S. Pio X

O Spirito Santo, Spirito divino di luce e d’amore, ti consacro la mia intelligenza, il mio cuore e la mia volontà, tutto il mio essere per il tempo e per l’eternità.

Che la mia intelligenza sia sempre docile alle tue celesti ispirazioni ed all’insegnamento della santa Chiesa cattolica, di cui tu sei la guida infallibile.

Che il mio cuore sia sempre infiammato dall’amore di Dio e del prossimo.

Che la mia volontà sia sempre conforme alla volontà divina; e che tutta la mia vita sia una imitazione fedele della vita e delle virtù del Nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, al quale, con il Padre e con Te, siano onore e gloria per sempre. Amen

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]