Il Vescovo: La bambina gettata nella spazzatura è un don di Dio

neonatacassonetto

 

Cosa spinge un genitore ad  abbandonare  un bambino questo è un mistero, ma la cosa bella e che a  qualcuno che smette di amare corrisponde qualcuno che invece è pronto  a donare amore incondizionatamente.

Monsignor José Ignacio Munilla, vescovo della diocesi di San Sebastián, capoluogo della provincia spagnola di Guipúzcoa, si è espresso su Twitter sul caso della neonata abbandonata tra la spazzatura il 22 ottobre.

“Cara mamma, anche se non dovrebbe essere così, grazie per aver dato alla luce questa bambina!”, ha scritto completando con l’hashtag “#BienvenidaDonostiarra” (“Benvenuta, Donostiarra“). “Donostiarra” è l’aggettivo basco usato per riferirsi alle persone nate a San Sebastián, perché il nome della città in lingua basca è Donostia.

La responsabile delle politiche sociali della provinca di Guipúzcoa, Maite Peña, ha reso noto che la bambina è “in perfette condizioni di salute” e che andrà ad abitare con una famiglia di accoglienza non appena verrà dimessa dall’ospedale.

Maite Peña ritiene “impossibile comprendere i motivi che possono portare alcuni genitori ad agire in questo modo tanto crudele e disumano, anche perché Guipúzcoa conta su un sistema di protezione del bambino che può dare una risposta immediata e di qualità a situazioni come quella che può aver portato a questo caso”.

Una madre getta la figlia nella spazzatura e il vescovo le scrive un messaggio