Il Primo Miracolo di Papa Francesco. Bacia la bimba è il tumore sparisce.

papa1

Molti giudicano con facilità senza ricordare le parole di Gesù riportate nei vangeli, Luca 6,43 Un albero buono non dà frutti cattivi e un albero cattivo non dà frutti buoni. 44La qualità di un albero la si conosce dai suoi frutti: difatti non si raccolgono fichi dalle spine e non si vendemmia uva da un cespuglio selvatico. 45L’uomo buono prende il bene dal prezioso tesoro del suo cuore; l’uomo cattivo invece prende il male dal cattivo tesoro del suo cuore. Ciascuno infatti con la sua bocca esprime quel che ha nel cuore.

Infatti Papa Francesco viene attaccato ingiustamente, senza tener presente:

Marco 16,17 E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove,18 prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno».

 

Il Vangelo è inequivocabile ecco perchè i segni che accompagnano la predicazione di Papa Francesco non lasciano dubbi, l’esorcismo effettuato in Piazza San Pietro e anche questo episodio particolare avvenuto nel suo viaggio negli Stati Uniti, il Miracolo avvenuto attraverso la sua potente preghiera d’intercessione, non dovrebbero lasciare dubbi sulla qualità dell’albero.

Durante il viaggio apostolico di settembre a Philadelfia, Papa Francesco prese in braccio Gianna Masciantonio, una bimba di pochi mesi affetta da un tumore al cervello giudicato inoperabile. A distanza di meno di due meno, i genitori della piccola, gli italoamericani Joey e Kristine Masciantonio, sostengono che la massa tumorale è regredita e gridano al miracolo: “Gianna sta migliorando e diventando più forte. Ha iniziato a dare i bacini e a indicare le cose”, ha raccontato la mamma della bambina alla Cbs.

Il padre Joey ha aggiunto: “L’anno scorso pensavamo che sarebbe morta. Adesso sappiamo che vivremo insieme a lei. Penso che venga tutto da Dio, credo che il Papa sia un messaggero mandato da Dio”. I genitori sottolineano anche un altro particolare: la piccola ha un fratello che si chiama Dominic, e il nome della guardia del corpo papale che ha sollevato la piccola per permettere al Papa di baciarla si chiama Domenico. Inoltre, a sostegno della loro tesi che la massa tumorale sta effettivamente regredendo, i genitori di Gianna hanno reso pubbliche le risonanze magnetiche fatte ad agosto e a novembre, nei giorni scorsi pubblicate dal tabloid inglese ‘The Daily Mail’.

GM