Il Papa chiede volete sposarvi? E celebra matrimonio durante il volo

Non esiste una gioia più grande per una coppia di fidanzati innamorati che convolare a nozze, immaginate se questa opportunità gli si presenta all’improvviso quando il Papa arriva sul volo dove lavorano entrambi e commosso dalla loro storia, decide di sposarli seduta stante a migliaia di piedi d’altezza. E’ successo proprio questo sul volo 1252b che ha portato il Santo Padre da Santiago del Cile a Inique: lo steward Carlos Cuffando Elorriaga e la hostess Paula Podestà Ruiz sono stati uniti in matrimonio alla presenza del testimone, un collega, Ignacio Cueto.

Colmo di gioia, Carlos ha raccontato ai media di aver raccontato al pontefice che nel 2010 era fissata la data delle nozze con Paula, ma che a causa del terremoto era saltato tutto e poi per vari problemi familiari e lavorativi il momento opportuno si è spostato di continuo fino a data da destinarsi: “E’ avvenuto tutto in modo spontaneo, non c’era niente di preparato. Il Papa ha ascoltato la nostra storia e ha deciso di celebrare le nozze”, quindi ha aggiunto: “E’ una gioia immensa. Essere sposati dal Papa su un aereo: non c’è niente di più bello per una coppia che si ama”.

Per chi avesse dubbi che il matrimonio celebrato sul volo 1252b possa avere validità legale il cardinale George Burke ha tolto ogni dubbio con una dichiarazione pubblica. In seguito alla cerimonia improvvisata, infatti, è stato redatto un certificato che ha a tutti gli effetti validità legale in cui si legge: “Il 18 gennaio 2018, durante il volo papale da Santiago a Iquique, il Sig. Carlos Ciuffando Elorriaga e la Sig.ra Paula Podestà Ruiz hanno contratto matrimonio, alla presenza del testimone Ignacio Cueto. Il Santo Padre Papa Francesco ha raccolto il consenso”.