Maria, dono grande di Dio – Liturgia di oggi Venerdì 1 Gennaio 2021

Se Dio ci ha fatto il dono più grande, Gesù, lui ce ne ha fatto uno immenso: ci ha donato Sua Madre Maria, la nostra amorevole mamma celeste.

Maria, dono grande di Dio
photo web source

Liturgia di oggi Venerdì 1 Gennaio 2021

  • MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO, SOLENNITÀ.

Salve, Madre santa: tu hai dato alla luce il Re
che governa il cielo e la terra per i secoli in eterno.

Oppure:

Oggi la luce splenderà su di noi: è nato per noi il Signore.
Il suo nome sarà: Consigliere mirabile,
Dio potente, Padre per sempre, Principe della pace.
Il suo regno non avrà fine. (Cfr. Is 9,1.5; Lc 1,33).

Prima Lettura

Porranno il mio nome sugli Israeliti, e io li benedirò.
Dal libro dei Numeri
Nm 6, 22-27

Il Signore parlò a Mosè e disse: «Parla ad Aronne e ai suoi figli dicendo: Così benedirete gli Israeliti: direte loro: Ti benedica il Signore e ti custodisca.
Il Signore faccia risplendere per te il suo volto e ti faccia grazia.
Il Signore rivolga a te il suo volto e ti conceda pace.
Così porranno il mio nome sugli Israeliti e io li benedirò».

Parola di Dio

Salmo Responsoriale – Dal Sal 66 (67)

Dio abbia pietà di noi e ci benedica.
Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
su di noi faccia splendere il suo volto;
perché si conosca sulla terra la tua via,
la tua salvezza fra tutte le genti. R.

Gioiscano le nazioni e si rallegrino,
perché tu giudichi i popoli con rettitudine,
governi le nazioni sulla terra. R.

Ti lodino i popoli, o Dio,
ti lodino i popoli tutti.
Ci benedica Dio e lo temano
tutti i confini della terra. R.

Seconda Lettura

Dio mandò il suo Figlio, nato da donna.
Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Gàlati
Gal 4,4-7

Fratelli, quando venne la pienezza del tempo, Dio mandò il suo Figlio, nato da donna, nato sotto la Legge, per riscattare quelli che erano sotto la Legge, perché ricevessimo l’adozione a figli. E che voi siete figli lo prova il fatto che Dio mandò nei nostri cuori lo Spirito del suo Figlio, il quale grida: Abbà! Padre! Quindi non sei più schiavo, ma figlio e, se figlio, sei anche erede per grazia di Dio.

photo web source

Parola di Dio

Il Vangelo di oggi Venerdì 1 Gennaio 2021

I pastori trovarono Maria e Giuseppe e il bambino. Dopo otto giorni gli fu messo nome Gesù.
Dal Vangelo secondo Luca
Lc 2,16-21

In quel tempo, [i pastori] andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore.

Maria madre di Dio
photo web source

I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.

Parola del Signore

Maria, dono di Dio – Il commento al Vangelo di oggi Venerdì 1 Gennaio 2020

Ricevere Dio nel cuore e accoglierlo è un grande dono. Come fare per riceverlo? Per poter avere fede occorre esserci sentiti “piccoli” almeno una volta nella vita. Come si fa se non ci si sentirà figli?

In questo giorno solenne si celebra Maria Madre di Dio: che immenso mistero! Dio si è fatto uomo, ha racchiuso tutto la sua immensa essenza in un essere umano, che è lui stesso, in tutta la sua divinità!

Ci crediamo a questo mistero? Il nostro cuore è vicino o lontano a questa immensità? Ci sono due buone notizie: se è vicino, lo abbiamo accolto, e possiamo chiamare Gesù fratello e anche noi, come lui, possiamo chiamare Maria “Madre”! Se invece non lo abbiamo ancora fatto, lei sarà la nostra guida nella fede, per portare il nostro cuore a Dio.

Quale madre più buona, dolce e misericordiosa potevamo desiderare?

photo web source

Per onorare la sua maternità, recitiamo insieme una piccola preghiera alla nostra Mamma celeste, l’Ave Maria, ricordandoci che essere suoi devoti è pegno di certa salvezza, e che seguire l’esempio di Maria è la strada più dolce per portarci alla via della santità e a Gesù.

Nella sua umiltà, infatti, la Madre di Dio non ha voluto per sé onori, ma tutto ha fatto e tutto ha dato perché si potesse glorificare suo Figlio.

Invochiamo sempre Maria

Nei momenti più belli ringraziamola sempre, e nei momenti più difficili ricordiamoci di invocare il nome di Maria nostra madre, avendo sempre presente che lei non ci abbandonerà mai, perché Gesù sotto la croce le ha affidato ognuno di noi.

Photo web source

Se Dio ci ha fatto il dono più grande, Gesù, lui ce ne ha fatto uno immenso: ci ha donato Sua Madre Maria, la nostra amorevole mamma celeste.

E lei, per amore del Figlio, non potrà che accoglierci con la gioia che solo questa Madre immacolata potrà avere nel soccorrerci, prendersi cura di noi, e condurci al sicuro nella vita e fino a suo Figlio.

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]