Ha ucciso i figli nel sonno: omicidio-suicidio ad Esperia

ucciso i figli Ha ucciso i figli nel sonno, poi si è suicidato. E’ accaduto stamattina ad Esperia, in provincia di Frosinone, quando un ferroviere in pensione, Gianni Paliotta, ha sparato su sua figlia di 18 anni e sul figlio di 25.

Ancora non si comprendono le ragioni di questa ennesima tragedia familiare, ma si suppone che l’uomo abbia aspettato che la moglie uscisse di casa per agire indisturbato.
Così, poco dopo le 7.30 ha sterminato la sua famiglia: Isabella appena diplomata e amante della danza e Mariano che già lavorava come chimico, dopo aver conseguito la Laurea.
La mamma era nei pressi dell’abitazione quando ha sentito i colpi di fucile, ma, rientrando immediatamente a casa, non ha potuto fare altro che rendersi conto di aver perso tutto.

Ha ucciso i figli forse a causa della malattia della ragazza

Forse il marito non riusciva ad accettare la grave malattia ai reni di cui era affetta la figlia o forse nella sua mente c’era qualche altro motivo che lo ha spinto ad un gesto così estremo.
Isabella aveva ricevuto un rene dalla madre e riusciva a sopravvivere grazie a quel trapianto. Potrebbe questo aver indotto il padre a toglierle ogni speranza di futuro?
Gianni Paliotta ha, purtroppo ucciso, i figli e ora i Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone, della Compagnia di Pontecorvo, guidati dal Capitano Tamara Nicolai e dal Tenente Vittorio De Lisa, indagheranno, per cercare di comprendere di più, insieme al Magistrato della Procura di Cassino, Roberto Bulgarini.

Antonella Sanicanti