Grazie alla potente intercessione di Santa Maria Goretti avviene il miracolo

Santa Maria Goretti è senza dubbio una delle figure di santità che hanno maggiormente segnato il Novecento, mostrando una fede chiara e di una potenza inarrivabile per l’amore e la carità che la portarono fino al perdono del suo carnefici. Tanti i miracoli che scaturiscono dal suo amore. 

La fede per la piccola “Marietta”, come veniva chiamata dai familiari, ancora oggi compie miracoli in tutto il mondo grazie anche a una devozione di fatto inarrestabile.

santa maria goretti
photo web source

Santa Maria Goretti nacque a Corinaldo in una famiglia estremamente povera alla fine dell’ottocento, e la sua fama di santità si diffuse in tutti gli angoli della terra dopo la sua canonizzazione, a pochi anni dalla fine della seconda guerra mondiale. La piccola Maria venne uccisa dal suo vicino di casa nel tentativo di abusare di lei a soli 11 anni. La cosa che sconvolse il suo carnefice fu il suo perdono.

La vita della piccola martire del Perdono

Non appena tentò di abusare della ragazzina, lei lo metteva in guardia dal fatto che sarebbe finito all’inferno. Lui non capì e la uccise con un punteruolo. Prima di morire spiegò non solo di perdonare il ragazzo, diciottenne, per il suo atto drammatico, ma persino di volerlo con lei in Paradiso. L’uomo scontò trent’anni di carcere, dove si convertì, e appena uscito dalla prigione entrò in convento fino alla sua morte.

Nel suo testamento parla di Maria Goretti come dell’angelo che Dio mandò per la sua conversione. La stessa esperienza del carnefice della piccola la fecerò una quantità incredibile di uomini e donne in tutto il mondo, che grazie all’intercessione di Maria Goretti vissero esperienze miracolose, di guarigione, di conversione e di avvicinamento alla grazia di Dio. Tra queste ci tu anche la guarigione miracolosa di Maria Zammit, grazie a Santa Maria Goretti.

La Santa è infatti sepolta a Latina, dove si era trasferita migrando dalle Marche a causa della povertà endemica. Nel Lazio però non trovò fortuna ma solo malattie, con la morte del padre per malaria, e la violenza omicida che determinò la sua salita in cielo. Nello stesso luogo in cui morì Maria Goretti, e dove oggi è sepolta, a Le Ferriere, nel 2000 avvenne un miracolo incredibile.

Il miracolo attribuito a Santa Maria Goretti

Maria Zammit, una donna maltese settantenne residente a Londra, attribuì la sua guarigione miracolosa proprio all’intercessione della Santa originaria di Corinaldo, in provincia di Ancona. Il fatto ora è all’interno di un processo per il riconoscimento ufficiale. La donna recò proprio a Le Ferriere di Conca nel luogo in cui si sparse il sangue di Maria Goretti nel 1902, e dopo quel momento la sua vita cambiò sostanzialmente.

Dopo che la donna pregò Maria Goretti, in pochissimo tempo ne uscì senza le stampelle che le servivano per poter camminare. La donna era infatti malata da tempo di artrite cronica, una malattia che le provocava enormi sofferenze alle ginocchia. “Ci sono state volte in cui ho sofferto così tanto che ho pregato di morire”, ha raccontato la donna. “Dopo essere andata alla casa di Maria Goretti ho scoperto che ero in grado di camminare, mi ha cambiato la vita, è stato un miracolo“.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it