Dio è il solo Bene! Attenti agli inganni della Gnosi

Molte dottrine cercano di mescolarsi o sostituirsi alla cristianità e questo inquina l’anima dubbiosa, inganna il cuore di chi è acerbo nella fede, rafforzando falsi ideali.

Gnosticismo inganno Crowly

Nulla invece potrà deviare il cristiano seguace e consapevole dei Comandamenti di Cristo e della differenza tra il Bene e il male.

Che cos’è lo gnosticismo?

Al fine di conoscere un po’ meglio il nostro “nemico” e di tenerlo lontano, di comprendere quanto subdolamente possa addentrasi nella nostra realtà quotidiana, abbiamo chiesto ad un sacerdote esorcista, don Domenico Martino, dei chiarimenti su una dottrina antichissima e tutt’ora fuorviante: lo gnosticismo. Cos’è precisamente lo gnosticismo (la gnosi) e cosa presuppone?

“La gnosi è una dottrina più diffusa di quanto non si pensi, ancora oggi. Il concetto basilare che la contraddistingue -senza la pretesa di dare qui alcuna definizione teologica, antropologica- è il seguente: Dio è luce e tenebre insieme; le tenebre fanno parte di Dio, quindi, adorare il Male vuol dire adorare Dio stesso! All’inizio del cristianesimo, i primi Apostoli e i Padri della Chiesa dovevano affrontare la gnosi culturalmente, come un vero e proprio pericolo per il cammino delle prime comunità cristiane. L’opera “Adversus Haereses” di Sant’Ireneo di Lione ne è la testimonianza più accurata”.

Lo gnosticismo, dunque, è sopravvissuto ed ha attraversato i secoli e la storia, dagli Apostoli di Cristo ad oggi?
“Assolutamente si, e ancora oggi è ritenuta attuale ed attualizzabile. Su internet, sono molto diffuse le messe gnostiche crowliane, ad esempio. Sono riti in cui si induce un forte senso di fraternità, capace di trasmettere una presunta “elevazione dello spirito”. Ciò per farli sembrare delle liturgie lontanissime da altre più macabre e celate, come le messe nere.

L’esoterismo di Aleister Crowly

Nei riti di configurazione crowliana, c’è molto ordine, non viene mai data l’idea di confusione, anzi, un elevato senso di spiritualità, con gesti liturgici molto pacati e simbolici. Crowly è classificato come un satanista, ma, nella presentazione delle messe gnostiche, il satanismo non è neppure menzionato e lascia il posto a ciò che si definisce “sana gnosi”, che porta rigenerazione spirituale.

Aleister Crowly
photo web source

Secondo il modo di vedere dello gnosticismo, i cristiani sono molto ignoranti, ossia credono ancora in satana, quando invece l’umanità ha raggiunto una maturità spirituale incredibile, in cui, tutte le religioni sono state abbattute. Del resto, questo è ciò che profetizzava un grande discepolo di Crowly, come John Lennon, nella sua notissima canzone “Imagine”!”.

Quanto siamo lontani dalla Verità di Cristo!

Sconvolgente tutto questo, perché ci fa comprendere come spesso siamo vittime di un pensiero che si inculca in noi, mascherato da “sano principio morale”. Ma chi era Crowly, in realtà?
“Aleister Crowly (1875-1947) era un esoterista, responsabile di aver messo insieme diverse tradizioni esoteriche. Arrivò anche a costruire a Cefalù (in Sicilia) un’Abbazia dove professare la sua religione, detta “Thelema”.

Si definiva “la Bestia 666” ed è citato in moltissimi libri-tutorial di occultismo, attualmente diffusi e usati.
Crowly è stato uno degli esoteristi più trasformisti e poliedrici mai esistiti, e i suoi adepti sono come lui. Dopo le critiche ottenute inizialmente, Crowly cambiò tutto quello che c’era di macabro nelle sue cerimonie e prese la ritualità dalla Chiesa cattolica, i libri Antarthaveda dell’Induismo e del Buddismo, il sesso Tandrico, altre arti magiche provenienti dalla cultura greca e da quella egizia e le mise insieme.

La scuola di Aleister Crowly è tutt’ora attiva!

La scuola di Crowly è molto pericolosa e trasmette molti problemi spirituali a chi ne pratica  i riti. Ha tentato persino di sostituire il Natale di Gesù Cristo con quello del bambino “Re Horus”, raffigurato come il “Dio-Falco”, una delle divinità egizie più diffuse da Crowly. Ciò ha reso attualissima e realizzata la prima Lettera di Giovanni (2, 18-23)”.

Quindi, è da lui che ha avuto origine lo gnosticismo moderno?
“No, ma la sua dottrina è quella più ampiamente diffusa. Infatti, il manifesto di Crowly, nel 1944, ribadiva: “Il mondo è entrato nel Nuovo Eone, l’Era del Bambino Coronato e Conquistatore. La preponderanza della Madre (Eone di Isis) e del Padre (Eone di Orisis) è passata.

Molte persone non hanno completamente realizzato quelle formule, ed esse sono ancora valide nel ristretto delle loro sfere; ma i Maestri hanno deciso che il tempo è giunto per l’amministrazione dei Sacramenti dell’Eone di Horus a quelli capaci di comprensione. I sessi sono eguali e complementari. Ogni uomo ed ogni donna è una Stella (Cap. I, v. 3). La sacerdotessa deve adesso operare tanto quanto il sacerdote”.
Ricordo che Horus, è il Dio del Sole, Lucifero, che viene a sostituire Gesù, nella festa del 25 Dicembre!”.

L’idea di Crowly nei telefilm che vediamo ogni giorno

A questo punto, l’idea di Crowly ci sembra abbastanza folle, ma siamo certi che in molti lo hanno assecondato!
“In uno dei suoi testi, il “Liber Al vel Legis”, Crowly scriveva: “Che i miei servitori siano pochi e segreti: domineranno i molti e i conosciuti”. “Questi sono i folli che gli uomini adorano; i loro Dei e i loro uomini sono folli”.
Infatti, la follia è ormai sparsa in questa società e pochi sanno riconoscerla veramente come tale, perché è travestita di bene! “Brucia sulle loro fronti o splendido serpente. O donna dalle palpebre azzurre, curvati su di loro!

La chiave dei rituali è la parola segreta che ho dato a lui. Per il Dio e l’Adoratore io sono niente: loro non mi vedono. Essi sono come sulla terra; io sono il Cielo, e non vi è altro Dio che me, e il mio signore Hadit”. Hadit è la rappresentazione dell’unità, secondo Crowly, la manifestazione della Dea Nuit, intesa come il “Nulla”, in realtà è Crowly stesso.

Crowly, unificatore di tutte le dottrine esoteriche, nelle sue foto da diciottenne, appare con una talare, una corona e una bacchetta magica, elevata verso l’alto. Questo non vi riporta alla saga di Harry Potter e ad altri film e serie TV o Netflix sulla magia, che parlano ed auspicano l’avvento dell’unificatore delle dottrine esoteriche? Le maghe e i maghi, oggi, sono trattati, in queste serie TV, come eroine ed eroi, salvatrici e salvatori del genere umano. Siamo, dunque, ritornati ai tempi di Mosè, che conduceva il popolo di Dio fuori dall’Egitto, quando, ai prodigi fatti per le sue mani, i maghi egiziani rispondevano sicuri con i loro riti!”.

Il danno e la beffa dello gnosticismo su ogni cristiano

Noi cristiani siamo immersi così tanto in queste realtà che ci sembrano innocue e non ci rendiamo conto della pericolosità e dei tentacoli dell’occultismo. Cosa possiamo fare?
“L’esoterismo sta cambiando sempre il suo volto, si distacca completamente da ogni rito di estrazione satanista e si sta diffondendo moltissimo come “gnosi”, con tutte le sue sfaccettature. Papà Francesco, nel suo documento sulla santità (il “Gaudete et Exultate”, al n.36) ha accennato all’incompatibilità della gnosi col cristianesimo.

Gli gnostici ribadiscono, invece, che non c’entrano nulla col satanismo, il quale è criticato da loro come retrogrado. La gnosi vuole essere la nuova religione, quindi, al di sopra di ogni religione! Noi cristiani siamo accusati di non “percepire” il cambiamento del mondo che si sta unificando, sotto una tradizione primordiale.

Per questo, ciò che tempo fa veniva definito esoterismo è oggi detto “essoterismo”, ovvero un esoterismo la cui filosofia, esplicata nelle messe gnostiche, è resa pubblica. Ci fanno credere che non c’è nulla di male, ma non sono poche le affermazioni in cui Lucifero è Dio!

Questo l’inizio della “moderna decadenza”

Nel corso degli ultimi tre secoli, da quando fu portata in processione a Parigi la Dea Ragione, simbolo dell’Illuminismo, è stata condotta una de-cristianizzazione, subdola e ben programmata, per cui ogni tipo di teologia attecchisce, senza che nessuno la contrasti. Esse provengono tutti dai libri Anthataveda, contenuti nella tradizione Induista e buddhisti (sono libri che contengono riti naturalisti, magici, incantesimi e quant’altro), dall’esoterismo egiziano e da quello greco.

Aleister Crowly
photo web source

Nella cultura odierna, Lucifero è l’Angelo di Luce (lo dice il nome stesso!), ma spogliato di tutta la negativa interpretazione che è nelle Sacre Scritture. Gli gnostici vogliono convincere tutti che i cristiani hanno una cultura medievale e che, nella società di oggi, non hanno spazio!”.

Leggi anche – Perché non bisogna parlare direttamente al demonio?

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]