Gloria Polo e il voto politico

Gloria Polo e il voto politicoIn vista delle prossime elezioni politiche, desidero offrire una breve ma incisiva riflessione sull’impegno politico, tratta dalla testimonianza mistica della dottoressa Gloria Polo:

«Continuando a guardare nel Libro della vita la Voce meravigliosa mi fece porre l’attenzione su altri aspetti della mia vita. Vidi che, siccome ero maturata con valori sballati, il mio voto politico rispecchiava le mie convinzioni. La Voce meravigliosa mi mostrò che votai a favore di un presidente che nel suo programma elettorale annoverava l’introduzione del divorzio nel mio paese. Con ciò votai contro Dio, che è colui che difende i matrimonî sacramentali, e contribuii a realizzare la maledizione del mio paese. Per queste ragioni oggi temo le campagne politiche pro-aborto che stanno facendo nella mia amata Colombia per legalizzare questa pratica. Non possiamo continuare a rimanere addormentati, perché altrimenti permetteremmo la maledizione dei nostri Paesi com’è avvenuto in Spagna, nostra madre, che è uscita dalla fede permettendo al nemico di ottenere svariati successi, primo tra tutti la nuova legislazione abortista. Questo è molto grave e Dio ne chiederà conto a ciascuno. Viviamo in Paesi democratici nei quali possiamo usufruire dello strumento politico del voto e se omettiamo di votare siamo degli indifferenti. Dobbiamo, invece, chiedere consiglio allo Spirito Santo per manifestare chiaramente il nostro voto senza lasciarci distrarre da ideali politici contrarî alla legge d’amore di Dio».
Tratto da: “Sono stata alle porte del cielo e dell’inferno. Nuova testimonianza della dott.sa Gloria Polo”

Flaviano Patrizi