Gli effetti devastanti del rock satanico

suicidio4

Esiste realmente un influsso negativo della musica soprattutto di alcuni cantanti che attraverso i  loro testi lanciano dei messaggi pericolosi  che sono veramente un invito all’autodistruzione. Quanti giovani dovranno ancora togliersi la vita prima di comprendere che l’influsso negativo del rock satanico è devastante soprattutto in chi già manifesta un certo disagio ad approcciarsi alla vita, chi non si accetta, chi cerca scampo dalla sofferenza del vivere quotidiano, pensandolo di trovare in questo genere di musica. alla fine dell’articolo riportiamo una testimonianza di un ragazzo convertito a medjugorje salvato dalla Madonna, appassionato di musica rock hard che lui suonava essendo chitarrista  e che lo stava portando nel baratro più profondo fino ad arrivare all’idea di suicidarsi. Il suo nome è Roland gli appassionati di Medjugorje lo conosceranno sicuramente perchè tanti bei canti che  ascoltiamo nel santuario bosniaco sono stati composti e cantati da lui durante le varie liturgie.

FORNACETTE.  Un ragazzo uno studente di 16 anni si è suicidato facendosi  travolgere da un treno in corsa lungo i binari  che passano proprio vicino a casa sua. Una delle cause del tragico gesto sarebbe imputabile ad una frase di una canzone che il ragazzo ascoltava molto spesso  “Sto deragliando su un treno pazzo”. “I’m going off the rails on a crazy train”. Parole di una canzone di Ozzy Osbourne , uno dei cantanti preferiti dal ragazzo. Questa canzone la sua preferita per lui cultore dalla musica metal hard rock era diventata come un inno alla sua vita . Il testo della canzone molto drammatico sommato ad un certo disagio manifestato nell’affrontare la vita di adolescente ha portato il giovane alla decisione di compiere un atto così estremo e drammatico.

Il giorno prima del tragico evento il ragazzo ha compiuto un gesto  quello di cambiare il profilo di Whatsapp  inserendo proprio le parole del testo della sua canzone preferita” quell’andare fuori dai binari su un treno pazzo”  anche quelli che lo conoscevano bene e che conoscevano i  suoi gusti non hanno percepito un grido di allarme un messaggio preciso che indicava quali fossero le sue intenzioni perchè lui non lo ha comunicato a nessuno semplicemente lo ha scritto sul suo compagno di viaggio inseparabile il suo cellulare, che è rimasto intatto al momento dell’impatto col treno. Questo ha permesso ai primi soccorritori e poi alla Polizia ferroviaria di identificare quel corpo straziato e dilaniato dall’incidente.

LEGGI ANCHE:

Chissà, forse in quel telefono c’è il segreto che lo studente ha portato con sé, andando incontro alla morte senza un apparente perché. Oggi più che mai gli amici riflettono su quelle parole scritte da uno dei compositori più discussi, proprio per i suoi eccessi, del genere metal. Il cantante, del resto, sin da quando militava nei Black Sabbath, è stato sempre contestato per i suoi atteggiamenti e per la sua musica. Ozzy, tra l’altro, in passato è stato indagato dopo il suicidio di un suo giovane fan. Il 26 ottobre 1984, John McCollum, un ragazzo di 19 anni, venne trovato morto dopo essersi sparato in volto con un colpo di fucile. Al momento della tragedia, aveva un walkman e le cuffie nelle orecchie, con dentro una cassetta di Osbourne. Stava ascoltando Suicide Solution, tratto dall’album Blizzard of Ozz[3.

Un’Altra storia. Ma certo che è difficile non pensarci. E la stessa canzone, di cui una frase è diventata l’ultimo stato di WhatsApp dello studente di Fornacette, è il racconto di un profondo disagio quando parla di “ferite mentali che non guariranno” o aggiunge che la “vita è un’amara vergogna”.

20100616114034-cb422e58

LEGGI ANCHE:

A Pisa: trovato il cadavere di una giovane nel fiume Arno. È della sedicenne scomparsa da Calcinaia in circostanze misteriose, i Sommozzatori e forze dell’ordine sono intervenute vicino alla foce del fiume presso la località Marina. Il corpo era adagiato sullo scafo di una barca ormeggiata ed è stato notato da una persona che stava lavorando sull’imbarcazione . Anche questa scomparsa è inquietante e ci deve fare riflettere su come il disagio giovanile sia crescente molte  scelte musicali possono influire in maniera negativa nella vita di questi ragazzi.

Roland-Patzeiner-Monticello_Di_Fara23

Tesimonianza di  di Roland Patzleiner di Medjugorje

La musica per me è stata sempre una cosa molto importante. Fu mia mamma ad insegnarmi con grande dolcezza i primi accordi sulla chitarra. Poi fu mio zio ad insegnarmi il primo Boogie Woogie e il primo Rock’n Roll. Ero piccolo Poco dopo lasciai. A 13-14 anni ripresi in mano la chitarra, perché mi avevano invitato a suonare in un complesso. Il talento che Dio mi aveva dato lo iniziai a usare per la mia gloria e le mie ambizioni. La musica fu la mia prima droga, nel senso lato, perché mi aiutava a fuggire dalla realtà, che alla mia sensibilità si fece sempre più difficile.

Il Rock satanico ebbe un effetto devastante sulla mia anima. Nei momenti più difficili divenne un’abitudine per me chiudermi a chiave nella mia stanza e frastornarmi con la musica pesante, che aveva l’effetto come di un acido che aizzava la mia anima all’odio e alla ribellione verso i genitori e verso la vita e non parlavo per giorni.

La musica è capace di veicolare forza spirituale, che è poi l’espressione di quello che l’autore vuol trasmettere. La musica ha il potere di suscitare impulsi e sentimenti a livello psichico, spirituale e fisico con le onde sonore prodotte dallo strumento o dalle voci che determinano fortemente lo stato d’animo della persona.

Nei concerti di Rock satanico vengono studiate e impostate le frequenze sonore (bassi, medi, alti) in modo tale da colpire le parti del corpo dove vengono suscitati gli stimoli del sesso, della violenza, della ribellione, della rabbia e possono portare anche al suicidio. Tanti giovani dopo un concerto del genere si sono tolti la vita, moltissimi vanno in depressione e hanno sfoghi disordinati che non permettono più di vivere la vita nell’equilibrio psichofisico.

Altri tipi di musica più leggera sono pieni di sensualità e trasmettono messaggi che annullano i valori morali e portano al disprezzo della vita destando sentimenti di tristezza, di malinconia, di pesantezza d’animo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here