Giulia sta morendo. La sorella disposta a tutto per salvarla

Per curare sua sorella è disposta a tutto: “Servono più di 100mila euro per il suo intervento”. Ecco la storia di Giulia.

giulia
photo web source

Giulia, a causa di un incidente d’auto, a soli 23 anni, è in stato di minima coscienza: “Farò di tutto per racimolare il denaro. Se necessario, chiederò l’elemosina”. Le parole della sorella.

Giulia e l’incidente stradale

Aveva solo 23 anni quando i suoi sogni e le sue speranze furono bruscamente interrotte a causa di un incidente stradale. Giulia, ora, vive in uno stato di minima coscienza: “Lei c’era sempre, cercava di aiutare chiunque le ponesse un problema. Adesso tocca a noi esserci”.

100mila euro per curarla in Austria

Con queste parole, la sorella e le sue amiche si organizzano per una raccolta fondi: “L’ultima speranza per Giulia risiede a Innsbruck, in Austria. Ma per trasferirla 3 mesi lì, ci vogliono più di 100mila euro. Se sarà necessario, chiederemo anche le elemosina” – raccontano.

Ma perché proprio in Austria? “Lì, in quella clinica, ci hanno ipotizzato la possibilità di farle fare dei piccoli passi in avanti. La struttura si è detta disponibile a prenderla in carico, ma occorrono davvero tanti soldi per il suo ricovero. Per vederla migliorare le proverò tutte, andrò anche a fare l’elemosina se necessario, non mi vergogno a dirlo” – ha confidato una delle sorelle, in un’intervista al CORRIERE.

giulia
photo web source: tgcom24.it

La raccolta fondi per Giulia

La raccolta fondi è partita, anche, attraverso la pagina Facebook “Quel nodo che ci lega a Giulia”: “La nostra speranza è di riuscire ad aiutare la famiglia. Faremo tutto ciò che è in nostro potere” – concludono le sue amiche.

Preghiamo anche noi per Giulia affinchè possa, presto, ritornare alla sua vita di sempre.

Fonte: tgcom24.mediaset.it

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]