Giornata Mondiale dei Bambini 2024, Papa Francesco: che cos’è la Santissima Trinità

Papa Francesco ha presieduto la Santa Messa nella prima Giornata Mondiale dei Bambini, incentrando il discorso sulla Santissima Trinità.

L’Angelus questa domenica, 26 maggio 2024, è stato celebrato all’interno della prima Giornata Mondiale dei Bambini, evento internazionale dedicato ai bambini di tutto il pianeta. Oggi, è la sua seconda giornata, dato che ha avuto inizio ieri, sabato 25 maggio.

Papa Francesco, cosa ha detto durante l'Angelus
Papa Francesco (@raiplay.it)-lalucedimaria.it

Già ieri, nella prima giornata dell’evento, svoltasi allo Stadio Olimpico di Roma, il Papa aveva parlato di pace, replicando alle domande di alcune persone presenti. In 50 mila hanno preso parte a questa prima parte dell’evento. In quell’occasione, Francesco aveva posto il ficus sul fatto che far pace è possibile in ogni momento, e per rendere il mondo un luogo migliore è necessario iniziare volendo bene ai propri cari.

Papa Francesco, oggi, 26 maggio, durante l’omelia della Santa Messa, si è focalizzato sulla preghiera. «Siamo qui per pregare insieme Dio», ha detto ai più piccoli. «Preghiamo Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo». Il Papa ha spiegato che cos’è la Santissima Trinità. In piazza erano presenti bambini provenienti da ben 101 Stati.

Francesco pone l’accento sul perdono dei peccati da parte di Gesù e chiede ai più piccoli: «Gesù perdona tutti i peccati, ma sempre perdona tutto? Sempre, sempre, sempre? E se c’è un uomo o una donna peccatore, peccatore, peccatore, Gesù perdona? Anche il più brutto dei peccatori?». I bambini, tutti insieme hanno risposto di sì.

Francesco sottolinea come Dio perdoni sempre e come sia necessario essere umili nel chiedere il suo perdono. Il Papa fa una sorta di interrogazione ai bambini, e poi incentra il suo discorso sul ruolo che lo Spirito Santo ha, cercando di definirne l’essenza. Francesco spiega che lo Spirito Santo «ci accompagna nella vita», ci suggerisce gesti buoni da compiere ed è quel qualcosa che quando facciamo qualcosa di sbagliato ci rimprovera, ci fa percepire che siamo in errore.

Il Papa chiede ai bimbi se sanno pregare la Madonna e loro recitano l’Ave Maria. Al termine della preghiera, si complimenta con loro. Il Papa chiede ancora ai piccoli di pregare per i genitori, per i nonni, per i bambini che stanno male, e per la pace, affinché le guerre giungono alla fine, che si depongano le armi.

Angelus, Papa Francesco ai bambini: «Salutate i genitori, gli amici, i nonni»

Al termine della Messa, il Papa ha recitato la preghiera dell’Angelus. Dopo l’Angelus, il pontefice ha espresso un invito ai più piccoli.

Papa Francesco parla della Trinità
Papa Francesco con i bimbi (@raiplay.it)-lalucedimaria.it

Bergoglio, rivolgendosi ai bambini ha detto: «Cari bambini e bambine, la Messa è finita ma oggi abbiamo parlato di Dio, di Dio Padre che ha creato il mondo, di Dio Figlio che ci ha redento e dello Spirito Santo che ci accompagna nella vita». Poi fa recitare un Gloria al Padre ai bambini.

Il Papa ha detto ai piccoli: «Salutate i vostri genitori, i vostri amici e soprattutto i nonni». Il pontefice ha poi ringraziato sentitamente gli organizzatori della prima Giornata Mondiale dei Bambini. Al termine della Messa e dell’Angelus, c’è stato un momento in cui è intervenuto l’attore Roberto Benigni.

Impostazioni privacy