Gesù dissacrato da Cartoon Network – Video

Gesù dissacrato da Cartoon Network
Black Jesus

Gesù è stato dissacrato da Cartoon Network, dice il Cardinale Oscar Andrés Rodriguez Maradiaga, Arcivescovo di Tegucigalpa e Presidente della Conferenza Episcopale Honduregna, che aveva già commentato la messa in Web del Cartoons, dal titolo “Black Jesus”, definendoli “apertamente anticattolico”, “una vera persecuzione contro la Chiesa”.

A peggiorare la situazione, c’è il fatto che la serie in questione, che rimarrà in Web in “eterno”, è visionabile dai più giovani, che usano i Social abitualmente, con disinvoltura, e che potrebbero essere influenzati dalla maldestra rievocazione delle Sacre Scritture.
Il Cartoon Network “Black Jesus”, infatti, rappresenta una parodia blasfema di Gesù Cristo, che è irriverente con le persone che incontra, volgare e sboccato nel parlare, rozzo e donnaiolo, usa maledizioni, fumo, droga e alcool.
Ha un seguito di Apostoli peggiori di lui e mescola, alle parolacce, qualche sprazzo di divinità.

Molte petizioni hanno denunciato questo scempio e sono state raccolte migliaia e migliaia di firme, per bloccarne la messa in onda, ma, a distanza di qualche anno, il Cartoon Network “Black Jesus”, si trova ancora in Web.
Se il suo obiettivo era quello di far comprendere alle nuove generazioni che Cristo può, ed è, presente nelle nostre vite quotidiane, sempre, il filmato manca del tutto di eleganza e di senso del pudore, nonché di quel “sapore” di sacrificio e di amore per i fratelli, che contraddistinguono i cristiani autentici, che cercano di seguire le orme del loro Maestro Gesù Cristo.

Volendo perseguire lo scopo di diffondere la conoscenza del Vangelo tra i giovani, è del tutto inappropriato deridere l’uomo/Dio, che ha dato la vita per gli altri, inchiodato sul legno crudele della croce.

Antonella Cantisani