“Gesù è contro Bergoglio” Falso messaggio dei sedicenti veggenti

La sedicente veggente Sabrina Luraschi, moglie dal 2000 del ex sacerdote Corbetta, ha intrapreso nell’ultimo periodo una crociata contro Papa Francesco riguardo al documento ‘Amoris Laetitia’. La donna sostiene che quanto contenuto nel documento va contro il volere di Cristo e ad averglielo detto sarebbe Cristo stesso. La coppia cura da tempo un portale chiamato ‘Sacro Cuore di Gesù’ in cui la donna trascrive le presunte “Locuzioni” avute con il Signore. Per avere un quadro più preciso sulla coppia bisogna anche da sottolineare come questa gestisca, attraverso l’Associazione Riparazione Eucaristica Sacro Cuore, una cospicua somma derivante dalle donazioni da parte dei fedeli che, teoricamente, dovrebbe servire ad agevolare l’opera di bene delle suore Vincenzane che si occupano della Mensa dei poveri di Como.

I motivi per dubitare di questa coppia non mancano, ma vediamo un attimo di capire quale sarebbe l’investitura divina che porta la Luraschi ad additare il pontefice: nel portale la donna scrive di essere stata benedetta dai messaggi divini sin dal 1991. Questi le vengono condivisi solitamente durante l’adorazione ma non solo, come affermato dalla sedicente mistica: “I Messaggi riportati sono stati nella maggior parte ricevuti durante adorazioni al Santissimo Sacramento, spesso silenziose, ma in certi casi i dettati avvengono anche mentre, per esempio, viene pregato dai fedeli l’Ufficio Divino o il Rosario, o si tengono riflessioni a voce o si canta”. Viene da chiedersi come mai abbia scelto proprio lei, ma sopratutto in cosa consistono questi messaggi.

A soddisfare la nostra curiosità è la stessa Luraschi, che in uno dei messaggi più recenti scrive: “Gesù mi chiama a scrivere per Suo amore e per le anime immortali, che Gli sono costate tutto il Prezioso Sangue, spesso mentre sono in preghiera in chiesa, o anche a casa nostra; talvolta al di fuori dell’orazione propriamente detta, mentre sono occupata in faccende quotidiane della vita familiare”. Quindi ci tiene a precisare che Dio l’ha scelta per la sua purezza e che spesso, durante le locuzioni, loda le sue qualità. La precisazione, però, non servirebbe per manifestare la propria superiorità, bensì per fare capire cosa desidera Dio da noi. Insomma questa donna sarebbe una prescelta, ma in cosa consistono le locuzioni?

La Luraschi non tralascia di precisare anche questo: “Manifestazioni del pensiero divino, intese dai sensi interni od esterni… Si tratta di locuzioni interiori intellettuali, e più precisamente ho fatto esperienza – per la Bontà del Signore – di parole formali e di parole sostanziali”, chiaro, no? La presunta veggente è la depositaria del vero pensiero di Dio. Secondo quanto riportato da Sabrina sul suo sito, ciò che infastidisce in questo momento Dio è Papa Francesco per ciò che ha scritto ne l’Amoris Laetitia. Un primo attacco al Santo Padre è giunto lo scorso 11 aprile 2016:

“Devi dire, o Sabrina, eletta Mia – sul Mio Sito, esso prezioso, amen – alle anime elette e non, che da qui in avanti esse, se vogliono continuare ad esserMi fedeli e grate, più non devono seguire gli insegnamenti di padre Bergoglio, poiché nella Amoris laetitia egli, purtroppo – con immenso dolore oggi Io te lo dico, amen – è andato fuori strada. Amen”.

Gli attacchi contro Bergoglio sono continuati nel tempo e sono giunti ad un passaggio di consegne dei fedeli, secondo quanto riportato sul sito, infatti, Dio avrebbe chiesto a lei di prendersi cura dei fedeli al posto del Papa: “In merito a Jorge Mario Bergoglio – quest’uomo che, a breve, porterà ancor più alla deriva la Mia Santa Chiesa in terra, ossia una larga parte di Essa, amen – riguardo a quest’uomo, adunque, sono a dirti che, giunti a questo punto, egli è, ai Miei occhi santi e divini, il papa canonicamente e validamente eletto, ma egli non è più da considerarsi – dai cattolici, figli e figlie della vera Mia Chiesa, amen – come il Mio Vicario sulla terra; e questo in quanto egli non sta più – nella sostanza – ministrando per Me, ma per altri. Amen”.

Lo scritto è sicuramente fantasioso, ma poco credibile. Appare evidente come la sedicente mistica abbia voluto approfittare del clamore mediatico suscitato dal documento apostolico per tirare a se qualche fedele in disaccordo con la concessione dei sacramenti ai divorziati.