Fuggita da Satana, L’inquietante storia vera di Michela.(Video)

 

happy-halloween-lightening-forest-31000

La vita di Michela è segnata da subito dalla sofferenza:figlia illegittima, con altri cinque tra fratelli e sorelle, di un influente uomo già sposato che lei stessa descrive come “ammanigliato sia a livello politico che a livello ecclesiastico“, quando ha solo pochi anni viene messa in collegio dalla madre per essere poi adottata a sei anni. Nella sua famiglia adottiva Michela conosce anche la violenza: quella di un cugino che inizia ad abusare di lei bambina, con la scusa del gioco del dottore; quella dei genitori, che la picchiano selvaggiamente spesso per futili motivi. Appena maggiorenne Michela fa l’unica cosa che le pare logica: se ne va di casa, con la scusa di voler ritrovare le proprie radici.
Caduta nel baratro, a Michela viene chiesto di compiere un gesto davvero estremo ma, miracolosamente, proprio questa sua iniziale adesione al male completo – avrebbe dovuto uccidere un altro essere umano – sarà ciò che la condurrà verso la rinascita.
Michela è uno pseudonimo, necessario per tutelare l’autrice dalle possibili vendette della setta satanica;