Fondazione Natuzza Evolo: è pace fatta con la diocesi – il comunicato

La Fondazione Natuzza Evolo e la diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea hanno ritrovato l’intesa che mancava. Predisposte alcune modifiche dello statuto.

Vescovo Luigi Renzo e Natuzza
Monsignor Luigi Renzo e Natuzza (photo websource)

La diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, dopo diversi anni di mancata intesa con la Fondazione Natuzza Evolo, ha revocato, attraverso la figura del Vescovo Luigi Renzo, i provvedimenti di divieto di religione e di culto alla Fondazione. Come riporta la Gazzetta del Sud, la Congregazione per il clero aveva già preannunciato questa notizia qualche giorno fa . In quell’occasione, era stato il Cardinale Beniamino Stella a prendere parola sulla questione.

Fondazione Natuzza Evolo: sarà di nuovo luogo di fede

Grazie a questa “ritrovata intesa”, che mancava ormai da oltre tre anni, la Fonadazione Natuzza Evolo tornerà ad essere, a tutti gli effetti, luogo di fede. La Fondazione, nata sotto forma di associazione, per volere della stessa mistica di Parativi di Mileto, aveva preso vita nel 1987. L’obiettivo di tale Fondazione era quello di creare a Parativi un complesso che comprendesse innanzitutto un luogo di culto mariano, sotto forma di Santuario. A questo obiettivo si aggiungeva poi la volontà di creare strutture assistenziali per giovani, anziani, malati e disabili.

Monsignor Luigi Renzo
Monsignor Luigi Renzo (photo websource)

Alcune modifiche nell’organigramma

A seguito della ritrovata intesa tra la diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea e la Fondazione Natuzza Evolo, sono state apportate alcune modifiche relative allo statuto. La prima di queste “piccole modifiche”, riguarda il Santuario Mariano, che sarà oggetto di un apposito disciplinare. Altre modifiche riguarderanno invece il Consiglio d’amministrazione, che non avrà rappresentanti della Curia al suo interno.

Al link di seguito, il comunicato della Fondazione: https://www.fondazionenatuzza.org/

Fabio Amicosante

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]