Fallita la messa nera in Oklahoma grazie alla preghiera del rosario

Anche se alla fine l’atto blasfemo della messa nera organizzata ad Oklahoma la notte tra il 14 e 15 agosto, si è tenuta in un luogo pubblico, il satanista che ha organizzato l’atto si è lamentato della scarsa partecipazione di persone, a causa alla presenza di un centinaio di cristiani che pregavano in prossimità del luogo dove si è svolta la messa nera.

I leader delle confessioni cristiane di Oklaoma si sono uniti e hanno organizzato una marcia di preghiera, aprendo la solennità del 15 agosto, nella quale in tutto il mondo si festeggia l’Assunzione della Beata Vergine Maria, una figura chiave per tutti i cattolici. La stessa data era stata scelta, provocatoriamente, dal noto gruppo satinista per oltraggiare una statua della Vergine Maria e lo svolgimento della messa nera.
Nonostante la reazione negativa di massa della popolazione della città, l’Oklahoma City Council ha permesso lo svolgimento dell’ atto blasfemo inun luogo pubblico, ritenendo la setta una confessione religiosa come le altre e sostenendo che la richiesta del gruppo soddisfaceva tutti i requisiti per essere detenuta.
Tuttavia, benché i satanisti riuscissero a realizzare quello che avevano organizzato, la loro delusione è stata tanta a causa della scarsissima affluenza di adepti e, l’organizzatore dell’evento, Adam Daniels, condannato per abusi sessuali, ha attribuito il fallimento alla presenza massiccia di cristiani che pregavano fuori all’edificio pubblico scelto per la messa nera.

L’atto satanista e provocatorio di Daniels ha provocato l’unione di tutte le denominazioni cristiane della città che si sono concentrate alle porte del centro civico per una marcia per la pace edun atto ecumenico di preghiera, esorcismo e orazione come risposta alla messa nera.

Centinaia di cattolici e protestanti hanno marciato e pregato insieme. I giovani, famiglie con bambini e anziani si sono riuniti in questo atto di riparazione che ha fatto in modo che, molte delle persone che stavano progettando di partecipare alla messa nera, cambiassero idea e si tirassero indietro. Hanno sfilato di fronte al centro civico, passando attraverso la cattedrale cattolica di una chiesa metodista.

I leader del braccio US -bautista di confessioni cristiane, cattolici, metodisti, luterani, episcopali, presbiteriani e pentecostali- hanno marciato e raggiunto il tempio per cantare “Amazing Grace”, come riportato Newsok.com. Poi, un gruppo ha pregato il rosario, e un altro ha intonato una canzone chiamata “la vittoria di Cristo” che si è conclusa con un entusiastico “Hallelujah“, eseguito dai presenti. Uno dei momenti più emozionanti è stato quando un sergente di polizia che era in servizio si è unito alla testa della marcia dei cristiani in Oklahoma.

Più tardi, ha fatto una preghiera per la polizia e militare, provocando una standing ovation da parte del pubblico.

 

 

Fonte