Con quale facilita Satana ci persuade ad interrompere il nostro cammino!

Satana ci persuade
Satana Vs Dio

Satana ci persuade a interrompere le nostre azioni benevoli, a limitare le preghiere che ci servono per andare avanti nel nostro cammino di fede, nella nostra crescita spirituale.
E’ questa la strategia che probabilmente gli riesce meglio, perché ci prende per stanchezza -spesso e volentieri- e facilmente, poi, ci induce al peccato.

Nella’attesa che la grazia di Dio si manifesti nella nostra vita o -meglio ancora- che ci rendiamo conto che essa è già presente nelle nostre giornate, ma forse in forme diverse da quelle che ci aspettavamo, Satana ci persuade a desistere dal nostro costante percorso spirituale, con le sue tentazioni usuali, come la pigrizia.

Per questo, la nostra preghiera comincia ad essere più rada, distratta, meno profonda e sentita.
In questo modo, riapriamo le porte alle debolezze, quelle che avevamo già risolto, alle mancanze a cui avevamo rinunciato per sempre, fino a sostituire l’amore per il Signore con l’amore per noi stessi.

Piano piano, e senza neppure rendercene conto, la luce della nostra anima cede il passo alle tenebre e ci si inabissa nel peccato, come una nave che non riesce più a rimanere a galla, per la forza delle onde da cui è sospinta.

Le preoccupazioni per le cose di questa vita tornano ad essere gigantesche e noi torniamo a dimenticare che anche i capelli del nostro capo sono contati e che Dio mai mancherà di venire in nostro soccorso.

Ad un tratto, ci ritroviamo così lontani dal praticare una sana vita cristiana che nemmeno ci ricordiamo del motivo per cui prima ne avevamo una. A quel punto, il gioco è fatto, Satana ci persuade che l’essere devoti sia perfettamente inutile e che godersi la vita, senza preoccuparsi delle conseguenze spirituali, sia la scelta migliore da fare. Ma dov’è finita la nostra anima, quella che con coraggio si dedicava alla conoscenza del Cristo sofferente e redentore?

Antonella Sanicanti