Evento shock: La Madonna appare ad un Ebreo e……

APPARIZIONE DELLA MADONNA (RICONOSCIUTA DALLA CHIESA) ALL’EBREO ALFONSO RATISBONNE

Il 20 gennaio 1842, nella Chiesa di Sant’Adrea delle Fratte, nel pieno centro di Roma, in la Vergine Ss.ma si degnava di apparire all’ebreo Alfonso Ratisbonne, che era entrato nella chiesa con una medaglia miracolosa appena donatagli, con l’intento di deridere la credulità dei cattolici.
Ratisbonne era ateo, massone e apparteneva al ramo argentino dei Rothschild. Dinanzi alla evidentissima apparizione, si convertì all’istante e spese il resto della sua vita in Israele nel vano tentativo di convertire il suo popolo. Come è suggestivamente scritto in una lapide posta a lato dell’altare dell’apparizione, “Il est tombé juif, il se releva chrétien” (caduto giudeo, si è rialzato cristiano”).
Infatti la Madre di Dio, come Ratisbonne stesso racconta, non gli rivolse parole: gli fece cenno con la mano di inginocchiarsi, e quindi, di rialzarsi. Il tutto, senza alcun dialogo.
Questa apparizione è legata ovviamente a quella di Rue du Bac a Parigi avvenuta dodici anni prima a Santa Caterina Labouré, il 27 novembre 1830, nella quale la suora ricevette la visione della Medaglia Miracolosa. E infatti giustamente S. Andrea delle Fratte è la Chiesa italiana dove si diffonde la Medaglia Miracolosa.
Invito tutti coloro che possono ad andare oggi: possono pregare per le loro esigenze personali e dei loro cari, ma anzitutto pregare per la Chiesa, per l’Italia, per il mondo, per la nostra civiltà, per la nostra terra, per i nostri bambini. Ce n’è più che mai bisogno. Anzi, è indispensabile.
Il significato anche simbolico di questa apparizione, una delle pochissime riconosciute dalla Chiesa come reali, non può sfuggire a nessuno ed è un chiaro messaggio agli uomini odierni. Non è con il dialogo fine a se stesso che si convertono i non cattolici, ammesso che oggi qualcuno voglia ancora convertire i non cattolici. E’ solo con l’intervento divino che si convertiranno in massa, e sarà un intervento senza dialogo umano, risolutivo, istantaneo. Sì, perché, checché ne dicano gli uomini, specie quelli di Chiesa odierni, Dio vuole la conversione di tutti gli uomini all’unica vera fede e Chiesa, unica via di salvezza, perché non v’è altro nome sotto il cielo per cui ci si possa salvare che quello di Gesù Cristo. Gli uomini cianciano e si sforzano di piacere al mondo, ma Dio ha i suoi piani.
E sono talmente grandi che, alla fine, si convertiranno tutti, perfino il popolo meno predisposto in assoluto. Non per niente, la Vergine ha scelto proprio, guarda caso, un ebreo, massone, ateo e… Rothschild… Un messaggio di immensa speranza e gioia per la vittoria finale. Un messaggio che dice tutto su quanto sta accadendo oggi, a chi ha occhi per vedere.
Proprio in questo altare, san Massimiliano Maria Kolbe celebrò la sua prima Messa. E anche questo, per chi conosce la vita di questa immenso santo, è un messaggio molto chiaro.
Insomma, si tratta di una delle apparizione mariane degli ultimi due secoli che si inquadra pienamente nella metastoria degli ultimi tempi.