Esorcista irlandese: I sacerdoti moderni non credono più al demonio

Un sacerdote esorcista irlandese lancia l’allarme, i preti moderno non credono più che il demonio esista davvero

In più di un’occasione vi abbiamo parlato del fatto che molti sacerdoti moderni non credano alla figura del demonio e all’utilità degli esorcismi. Negli scorsi decenni il compianto padre Gabriele Amorth si è battuto a lungo per far si che questa diffidenza moderna venisse sconfitta, parlandone persino con papa Giovanni Paolo II, il quale lo aiutò nell’istituzione dell’Associazione Internazionale degli Esorcisti. Il Santo Padre sosteneva che chi non credeva nel demonio metteva in dubbio la stessa parola di Gesù nei cui Vangeli si parla apertamente dell’influenza negativa di Satana sulle persone.

Sebbene, dunque, gli esorcisti siano stati riconosciuti dalla Chiesa ed abbiano il potere di agire nei casi di possessione, tutt’ora ci sono sacerdoti che contestano l’utilità dell’esorcismo e diffidano dell’esistenza reale del demonio. A testimonianza di ciò ci sono le parole rilasciate dal sacerdote ed esorcista irlandese don Pat Collins al quotidiano d’informazione ‘The Irish Catholic‘. Al sacerdote era stato chiesto cosa ne pensasse dell’attuale crescita di richieste degli esorcismi in Irlanda, dimostrazione che i fedeli sentano ancora il bisogno di un aiuto contro la possessione diabolica, e questo ha risposto che questa crescente richiesta è dovuta alla mancata nomina di nuovi esorcisti da parte della diocesi irlandese.

Questi due fatti in correlazione dimostrerebbero secondo don Collins la cecità della diocesi irlandese la quale probabilmente pensa che molte delle richieste non siano attinenti all’ufficio dell’esorcismo. Basandosi su queste ipotesi don Collins dice che se fossero vere i vescovi avrebbero: “Perso il contatto con la realtà”. Quindi si è chiesto se i sacerdoti moderni possano ancora credere al demonio ed agli spiriti maligni, concludendo con una riflessione negativa a riguardo: “Sospetto che non ci credano”.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it