Esorcismo, ecco cosa ha detto il demonio: “Io non esisto, gli esorcisti facciano gli psicologi”

Il sacerdote campano Don Marcello Stanzione ha voluto condividere un’esperienza recente legata ad un esorcismo. I fatti narrati sono occorsi l’1 luglio 2017: il parroco racconta che gli era stato affidato un fedele, una persona gravemente disturbata dagli spiriti maligni. Non avendo il potere di praticare un esorcismo Don Stanzione si è deciso a portarlo alla Colonna di Sant’Antonio che si trova nella chiesa del Santissimo Salvatore e Sant’Antonio, a Campagna (Salerno).

Appena arrivati, l’indemoniato ha cominciato ad agitarsi, ma è quello che è successo durante le preghiere di liberazione che ha fatto riflettere il sacerdote sull’attuale condizione della chiesa. Durante le orazioni il demone ha preso parola ed ha detto: “Io non esisto!!!….Sono riuscito a convincere la Chiesa che io non esisto!!! I preti non devono fare gli esorcisti. I preti devono fare gli psicologi… Io non esisto!!!”.

Le frasi hanno palesato uno dei dubbi che assillava il compianto Padre Amorth, ovvero che il demonio era riuscito a far perdere la concezione di quanto fosse utile un esorcismo, portando gradualmente ad una scomparsa dei sacerdoti ordinati e quindi all’impossibilità di combattere i fenomeni di possessione. D’altronde i numeri parlano chiaro: nel mondo esistono oltre 400.000 membri del clero, di questi sono 404 sono esorcisti a cui si aggiungono solamente 126 ausiliari.

Numeri decisamente esigui, se si pensa che in Italia, che è il paese con più esorcisti ordinati al mondo (240 a cui si aggiungono 62 ausiliari), il numero di richieste di esorcismo è talmente elevato da non permettere alla AIE (Associazione Internazionale degli Esorcisti) di farvi fronte. Se la situazione in Italia è grave, nel resto d’Europa è molto peggiore: in Francia ci sono solo 15 esorcisti, in Spagna 12, in Austria e Germania 3 ed in Austria 2. Nel resto del mondo la situazione non migliora, basti pensare che in Brasile (nazione 5 volte più grande dell’Italia) ci sono solamente 5 esorcisti o che in Giappone, Cina e Congo ce n’è solo 1.

Viste le statistiche è difficile non pensare che le parole di Don Gabriele Amorth non fossero, in un certo senso, profetiche: “Ho la sensazione di essere uno degli ultimi baluardi contro il Maligno, l’ultimo baluardo contro un fenomeno in crescita”. D’altronde è il demonio stesso che complotta per rendere non necessari gli esorcisti e che invita i parroci a fare gli psicologi.