Esaltazione della Croce: ricordiamo il sacrificio di Cristo

Esaltazione della CroceL’ Esaltazione della Croce, che oggi la Chiesa cattolica (come quella ortodossa e protestante) celebra, è dipinta di rosso. Rosso, infatti, è il colore dell’abito del sacerdote, per questo giorno, che indica e richiama la Passione di Cristo, attraverso la croce.

La celebrazione del 14 Settembre ricorda la data del ritrovamento della Vera Croce di Gesù (quella ritenuta tale) per mezzo di Sant’Elena, nel 327, la madre dell’Imperatore Romano Costantino I.
Il ritrovamento avvenne a Gerusalemme ed è descritto in questo modo: “Quando l’Imperatrice scorse il luogo in cui il Salvatore aveva sofferto, immediatamente ordinò che il tempio idolatra che lì era stato eretto fosse distrutto e che fosse rimossa proprio quella terra sulla quale esso si ergeva.

Quando la tomba, che era stata così a lungo celata, fu scoperta, furono viste tre croci accanto al sepolcro del Signore. Tutti ritennero certo che una di queste croci fosse quella di nostro Signore Gesù Cristo e che le altre due fossero dei ladroni, che erano stati crocifissi con Lui.

Eppure non erano in grado di stabilire a quale delle tre il Corpo del Signore era stato portato vicino e quale aveva ricevuto il fiotto del Suo Prezioso Sangue. Ma il saggio e santo Macario, Governatore della città, risolse questa questione nella seguente maniera.

Fece sì che una signora di rango, che da lungo tempo soffriva per una malattia, fosse toccata da ognuna delle croci, con una sincera preghiera, e così riconobbe la virtù che risiedeva in quella del Signore. Poiché, nel momento in cui questa croce fu portata accanto alla signora, essa scacciò la terribile malattia e la guarì completamente”.

Il testo è del Vescovo Teodoreto di Cirro (393-458), che sottolinea come, dopo la morte di Gesù, gli altri ebrei avessero voluto nascondere agli Apostoli, le reliquie della crocifissione. Così, sul luogo del Golgota, la croce era stata sotterrata.

Sant’Elena fece, poi, costruire in quel luogo la chiesa della Resurrezione.
A Roma, la devozione per l’Esaltazione della Croce si diffuse nel VII secolo.
Ricordiamo che ogni Venerdì Santo anche, la Croce di Cristo viene presentata al popolo dei fedeli e adorata.
La Chiesa ortodossa compie un rito simile la terza domenica di Quaresima e il Giovedì Santo.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI