Ecco perchè le nostre preghiere saranno ascoltate.

Pregare

Dovresti pregare per ottenere dei risultati. Purtroppo, molte persone pregano, ma non ricevono risposte specifiche per i loro problemi. Vi mostrerò come si ottengono risposte alle preghiere. Una volta che sai come ottenere risposte alle preghiere, non ne avrai più bisogno. Non dovrai più sopportare la malattia, restare al verde, o venire sconfitto ogni giorno della tua vita.

Il primo passo, ed è quello più importante, per ricevere risposte alle proprie preghiere è questo: cerca le scritture che ti promettono esattamente la cosa specifica per la quale stai pregando.

Quando la gente dice che sta pregando per qualcosa, mi piace chiedere, “Su quale scrittura o scritture ti stai basando per ottenere quello che stai chiedendo?” Spesso, la gente risponde, “Bè, niente di particolare.” Bene, questo è quello che otterranno, Niente di particolare.

Gesù dice, “Se restate in me e le mie parole restano in voi, chiedete qualsiasi cosa, e vi sarà dato” (Giovanni 15:7). Notate come Gesù inizi la promessa con la piccola parola “se”. La parola “se” è una piccola parola che esprime condizioni. La parola “se” significa che questa promessa di esaudire le preghiere è una condizione di qualcosa. Ma cosa? Gesù dice che potete chiedere qualsiasi cosa, fino a quando “le mie parole restano in voi”.

Le parole di Dio devono restare costantemente in voi, se vi aspettate che le vostre preghiere vengano ascoltate. Spesso i Cristiani pregano per qualcosa, come la guarigione, eppure non portano in sé costantemente nessuna promessa che garantisce che Dio risponderà.

Dio vi ha promesso molte volte di guarirvi. Ciò di cui avete bisogno è trovare quelle promesse e meditare su di esse fino a quando non si avverano. Nel far questo, potrete combattere i dubbi che si manifestano se la guarigione non si manifesta immediatamente.

Capite che se pregate per la guarigione e non conoscete la promessa di Dio di guarirvi, ed i sintomi persistono, inizierete a dubitare che la risposta possa arrivare. Una volta che dubitate, la risposta viene cancellata.

Giacomo 1:6-7 dice, “Ma quando chiedi, devi credere e non dubitare, perché colui che dubita è come un’onda del mare, agitata e mossa qua e là dal vento. Tale uomo non pensi di ricevere qualcosa dal Signore”. Dio risponde solo a coloro che pregano e credono, non coloro che pregano dubitando.

Qualcuno potrebbe dire, “Ma se Dio non ci guarisce in risposta alle nostre preghiere, allora forse Dio non vuole che noi stiamo bene. Potrebbe non essere un Suo volere quello di guarirci”.

La verità e che, La Parola di Dio è il Suo volere. Se vuoi sapere qual’è il volere di Dio, allora ascolta la Sua Parola. Egli promette sono cose che Egli vuole fare, Poiché Egli ci ha promesso la guarigione, possiamo stare certi che è Suo volere quello di guarirci. Non conoscendo la Sua Parola, ritardi nelle risposte potrebbero indurci a pensare che Dio ci neghi le sue risposte. Ma conoscendo la Parola, i ritardi sono solo un modo per ascoltare la Parola di Dio in fede.

CHIEDETE E VI SARA’ DATO

Il secondo passo per il soddisfacimento delle preghiere è questo: Devi chiedere a Dio quello che vuoi e credere che lo riceverai.

Cosa chiedi? Sii specifico e chiedi.

Dr. Cho, il pastore della chiesa più grande al mondo, disse che molti anni fa quando la Corea del Sud era povera, chiesa a Dio una bicicletta. Ai quei tempi una bicicletta era molto. Bene, passò qualche mese, ma non aveva ricevuto la bicicletta. In fine chiese al Signore perché gli ci voleva così tanto per realizzare la sua preghiera. Il Signore gli rispose, “Figliuolo, non mi hai detto che tipo di bicicletta vuoi. Ci sono molte marche differenti, colori diversi, e produttori diversi. Sii specifico. Che tipo di bicicletta vuoi?”

Penso che molte persone debbano essere specifiche nelle loro richieste. Gesù chiese ad un cieco, “Cosa vuoi che faccia?” Sembrerebbe ovvio che l’uomo volesse la vista. Ma Gesù non presume di conoscere il tuo desiderio. Egli vuole che tu Glielo dica.

Una volta che sei stato specifico nella richiesta, devi credere di aver ricevuto la risposta, anche prima di vedere la risposta.

Gesù dice in Marco 11:24, “Quindi vi dico, qualsiasi cosa chiediate in preghiera, crediate di averla ricevuta, e sarà vostra.” Notate come questa scrittura non dice di credere che la riceverete. No! Dice di credere di averla ricevuta. Ciò significa che dovete credere di avere già la risposta, anche prima di possedere fisicamente la risposta. Questa è fede.

Molte volte le persone pregano, pensando di credere, mentre in realtà non stanno credendo, ma sperando. Speranza e fede non sono la stessa cosa. Non potete aspettarvi di ricevere dalla speranza ciò che è stato promesso in fede. La fede è ciò che è necessario alla preghiera.

Se state pregando e pensate che Dio, prima o poi in futuro, esaudirà le vostre preghiere, ebbene non state credendo, state sperando. La fede dice che Dio ha risposto alla mia preghiera lo stesso momento in cui ho pregato. Tu credi o speri?

Mi è venuta in mente una storia raccontata una volta da Happy Caldwell. Quando era un peccatore, lui e i suoi amici avevano l’abitudine di ubriacarsi. Un giorno, stavano percorrendo una vecchia strada dell’Arkansas quando superarono una taverna decadente. il Il cui cartello recitava: DOMANI BIRRA GRATIS.

“Fantastico!” erano tutti eccitati all’idea. Aspettarono ardentemente di poter tracannare la birra gratis. Il giorno successivo, ritornarono alla vecchia taverna.

“I cartello della birra gratis è ancora lì!” Esclamò Happy. Scesero dall’auto, irruppero nella taverna, e gridarono al barista, “Ehi! Dacci la birra gratis!”

“Di cosa state parlando?” rispose il barista.

I ragazzi indicarono il cartello, “Hai promesso la birra gratis. Siamo venuti per quello”.

Il barista sorrise, “Domani birra gratis!”

Il diavolo è come il barista. Ti indurrà a pensare che domani riceverete la vostra risposta. E quando arriva domani, dice, “Aspetta fino a domani”. E fino a quando aspetterete il domani, esso non arriverà mai. Dio dice, “Devi credere di avere la risposta oggi, ADESSO!” Questo è quello che Gesù voleva dire in Marco 11:24: “…qualsiasi cosa chiedete in preghiera, crediate di riceverla oggi, e vi sarà data.”

RINGRAZIA DIO PER LA RISPOSTA

Il terzo passo per ricevere risposte dalle vostre preghiere: Ringrazia Dio per la risposta, prima di riceverla. Poiché avete capito che Dio esaudirà le vostre preghiere, l’unica cosa logica da fare e ringraziarlo in anticipo per la risposta. Così facendo dimostrate di aver fiducia nella Parola di Dio.

Potreste chiedere, “Come faccio a ringraziare Dio per aver ascoltato la mia preghiera, se non ho ancora visto i risultati?” Poichè Dio ha promesso la risposta, è sufficiente questo perché voi Lo ringraziate.

Supponiamo che un uomo mi abbia promesso di comprarmi un vestito nuovo la settimana prossima. Potrei dire, “Signore, quando me lo avrai comprato davvero e lo potrò indossare, allora Le sarò grato e la ringrazierò. Ma non La ringrazierò fino a quando non indosserò il vestito nuovo che mi ha promesso”. Certo che non lo direi. Lo ringrazierei immediatamente per il nuovo vestito, anche se non l’ho ancora ricevuto. Lo ringrazio, perché credo la sua parola sia onesta. Lo stesso vale per Dio.

Dio promise la risposta alle nostre preghiere, e la Sua promessa è sufficiente a suscitare la nostra gratitudine. Perciò dopo aver pregato e creduto di aver ricevuto la risposta, ringraziate Dio per la risposta.

MANTENETE UNO STATO MENTALE POSITIVO

Il quarto ed ultimo passo per il soddisfacimento delle vostre preghiere è questo: Fate sì che ogni pensiero confermi di aver ricevuto la risposta alle vostre preghiere.

E’ proprio in quest’ultimo passo che molti credenti inciampano. Faranno tutto bene tranne che quest’ultimo passo, perché molti credenti non sanno come combattere il diavolo. Satana si batte contro la mente. La mente è l’arena in cui si combatte questa battaglia.

Non permettete a nessun pensiero negativo di entrare nella vostra mente. Lasciate che la vostra mente asserisca di aver ricevuto la risposta alla domanda posta a Dio. La ragione per la quale dovete mantenere la mente su cose positive è perché i dubbi hanno inizio nella mente. Una volta che siete riusciti a tenerli fuori dalla mente, riuscirete a tenerli fuori anche dal cuore.

Questi sono quattro passi pratici per veder ascoltate le proprie preghiere!