Ecco i messaggi della Madonna a Civitavecchia. La Vergine piange lacrime di sangue per i suoi figli.

MADONNINA-DI-PANTANO

Il termine “Rivelazione privata” definisce le visioni-rivelazioni orientate a suscitare maggior adesione alla “Rivelazione pubblica e definitiva” e maggior senso di appartenenza alla Chiesa. Il CCC n° 67 dice: “Lungo i secoli ci sono state delle rivelazioni chiamate “private”, alcune delle quali sono state riconosciute dalla Chiesa…Il loro ruolo non è quello…di “completare” la Rivelazione definitiva di Cristo, ma di aiutarla a vivere in una determinata epoca storica”.

 

La “Rivelazione privata” è un aiuto nei casi di abbassamento della luce evangelica, e si manifesta credibile proprio perché rimanda all’unica rivelazione pubblica. Il criterio per la verità ed il valore di una rivelazione privata è pertanto il suo orientamento a Cristo stesso. Quando ci si allontana da lui, quando essa si rende autonoma o addirittura si fa passare come un altro e migliore disegno di salvezza, più importante del Vangelo, allora essa non viene certamente dallo Spirito Santo, che ci guida all’interno del Vangelo. Ciò non esclude che una rivelazione privata ponga nuovi accenti, faccia emergere nuove forme di pietà o ne approfondisca e ne estenda di antiche. Ma in tutto questo deve comunque trattarsi di un nutrimento della fede, della speranza e della carità, che sono per tutti la via permanente della salvezza.

Con questo spirito vi proponiamo alcuni messaggi  affidati dalla Madonna alla famiglia Gregori di Civitavecchia famosi per essere i proprietari della statuina che ha lacrimato sangue umano per diverso tempo. La Chiesa non si è ancora pronunciata riguardo a questo evento  per tanto lasciamo piena libertà di interpretazione secondo il discernimento personale senza avventurarci in alcun giudizio.

Lei mi ha risposto che intende la Venuta di Cristo qui sulla terra. Lei dice che la Madonna è venuta per preparare la Venuta di Gesù Cristo.
Famiglia Gregori (Civitavecchia)
Anche i messaggi ai membri della famiglia Gregori (Apparizioni di Civitavecchia) parlano della necessità di prepararsi per il prossimo Ritorno di Gesù.
Da: La Madonna di Civitavecchia, di P. Flavio Uboldi.
Gesù, a Fabio Gregori: “… Beato chi avrà custodito e predicato le parole profetiche della Chiesa di Dio nostro Padre, che tramite la nostra Mamma celeste, la Madonna, ci prepara la strada per intercedere presso nostro Padre, Dio. Non abbandonare mai i Sacramenti, la confessione, la preghiera, il digiuno e il corpo di Cristo Gesù nella Santa Messa, perché la mia venuta sarà molto presto.” (15 maggio 1995).
Maria SS.ma, a Fabio Gregori: “… Caro figlio, vi sto dando una dolorosa notizia. Satana si sta impadronendo di tutta l’umanità, e ora sta cercando di distruggere la Chiesa di Dio tramite molti sacerdoti. Non permettetelo! Aiutate il Santo Padre! Satana sa che il suo tempo sta per finire, perché mio Figlio Gesù sta per intervenire. Vi prego aiutatemi, non fate intervenire mio Figlio Gesù, perché io, vostra Madre, voglio salvare tantissime anime e portarle da mio Figlio e non lasciarle a Satana. Pregate perché Dio nostro Padre mi conceda ancora del tempo, perché questo è l’ultimo periodo concessomi da Dio. Il mio mantello ora è aperto a tutti voi tutto pieno di grazie, per mettervi tutti vicino al mio Cuore Immacolato. (Esso) si sta per chiudere, poi il mio figlio Gesù sferrerà la sua giustizia divina…(30 luglio 1995)

Convertitevi miei dolci figli; perché il tempo sta per finire… Vi prego, accogliete questo mio accorato invito, che ancora oggi vi sto dando da questo luogo santo che Dio ha consacrato, rivolto a tutte le nazioni del mondo. Aprite il cuore e le braccia… per essere pronti ad abbracciare il Cristo nello splendore della sua gloria, perché il suo grande avvento sta per arrivare. Pregate e non stancatevi mai di pregare. Dolci figli miei, amatevi, perché l’amore in Cristo mio Figlio è la vostra chiave per entrare in quella porta piccola che conduce al Regno di Dio… (26 agosto 1995).

Cari figli dopo i dolorosi anni di tenebre di Satana ora sono imminenti gli anni del trionfo del mio Cuore Immacolato. La vostra Nazione è in grave pericolo. A Roma le tenebre stanno scendendo sempre di più sulla roccia che mio figlio Gesù vi ha lasciato per edificare educare e far crescere spiritualmente i suoi figli… esaudite le mie richieste camminando nella strada che io vi traccio nella mente e nel cuore, per mezzo di voi io posso realizzare il grande Disegno Divino del grande trionfo del mio Cuore Immacolato. Vi amo tutti. Amate tutti. Perdonate sempre tutto; come fece sempre Gesù, anche quando lo crocifissero… (8 settembre 1995).