Ecco il Giorno che si è avverata la profezia di Padre Pio, scopriamo quale..

10305057_424868410986145_6662657796774646240_n

Padre Pio è ancora un mistero per molti, uno dei santi più conosciuti e amati al mondo, che racchiudeva in se carismi eccezionali sono ormai celebri i suoi combattimenti notturni e non solo col demonio, la sua capacità di scrutare le anime , il dono della conoscenza e anche quello della profezia, la bilocazione e i suoi ormai proverbiali profumi che molti suoi figli spirituali hanno respirato. C’è chi addirittura testimonia e sono parecchi di aver ricevuto la visita di Padre Pio anche dopo la sua morte. Oggi vi parliamo di una profezia che si è avverata proprio oggi  quella che riguarda il ritorno del corpo del Santo nella sua città natale..

La salma di Padre Pio lascia Roma e “torna” nella sua Pietrelcina
„”LA PROFEZIA SI E’ AVVERATA” – “Ci vediamo tra cent’anni”, avrebbe detto il santo di Pietrelcina cento anni fa, esattamente il 17 febbraio del 1916 prima di lasciare il suo paese per sempre. E oggi secondo i fedeli la profezia si è avverata. L’aneddoto è raccontato dal giornalista Raffaele Iaria nel volume “Padre Pio. ‘Quei’ giorni a Pietrelcina” (Tau editrice), in cui ripercorre la fase iniziale della vita del santo frate cappuccino: dalla nascita, alla formazione, alla vocazione religiosa, alle stimmate, fino alla partenza definitiva prima per Foggia e poi per San Giovanni Rotondo dove Padre Pio visse 52 anni della sua vita.

“Ci vediamo fra 100 anni”. Così Padre Pio, al secolo Francesco Forgione, salutò la sua Pietrelcina, il il 17 febbraio del 1916 per entrare nella comunità religiosa dei frati cappuccini. Un secolo dopo, la profezia si avvera: oggi 11 febbraio 2016, le spoglie mortali del frate con le stimmate divenuto santo sono giunte nel paesino del Beneventano, dopo aver lasciato Roma e il Vaticano dove ha avuto luogo l’ostensione per il Giubileo. Il futuro Santo, pochi mesi prima di morire, aveva profetizzato questo evento, confidando nel 1968 al confratello che lo assisteva, Padre Mariano da Santa Croce, che avrebbe visitato il suo paese natio “parecchi anni dopo la morte”.
“Era la prima domenica di agosto del 1968 – ha raccontato Padre Mariano da Santa Croce, un confratello tanto caro e fedele a Padre Pio – l’anno dell’addio, che nessuno di noi immaginava per la verità. Mentre mi sforzavo di fargli accettare qualcosa come cibo, dissi che era venuta tanta gente da Pietrelcina e aggiunsi: Padre, quando ci faremo una bella passeggiata a Pietrelcina? Egli rispose: parecchi anni dopo la morte”