Il dono “regale” per Gesù Bambino: gli struffoli, una delizia campana

Il Santo Natale si avvicina, e la preparazione spirituale, è accopagnata anche dal punto di vista culinario. Ecco alcune ricette che si affiancano alla nostra devozione.

struffoli
Gli struffoli, il dono per Gesù Bambino – photo web source

Dalla Campania, la ricetta degli Struffoli: sono il segno della regalità, dato il loro caratteristico colore giallo, e rappresentano un dono speciale per Gesù Bambino.

Gli struffoli: il Natale della Campania

Può una ricetta culinaria affiancare il suo significato a un momento particolare dell’anno liturgico? Il Santo Natale è uno di questi. In ogni parte d’Italia, il 25 dicembre si cucinano piatti caratteristici con i quali festeggiare il Natale insieme a parenti ed amici.

Ma che abbinamento può esserci fra una ricetta ed una particolare devozione? Molti dolci sono abbinati ai Santi, ma poche sono invece le ricette che si abbinano direttamente a Nostro Signore Gesù Cristo. Dalla Campania, proprio il 25 dicembre, si pensa a Gesù Bambino.

photo web source

Il dolce povero per Gesù Bambino

C’è un dolce che, secondo la tradizione, è il dono dei poveri per il Bambino che è Nato. Un dolce regale, dall’intenso color oro, buono, gustoso e soprattutto “piccolo”, come è il Bambino Gesù. Stiamo parlando degli Struffoli.

Struffoli: la ricetta

Piccole palline ricoperte di miele e zuccherini colorati: il segno dell’oro e della festa. Quale migliore occasione che prepararli proprio per il periodo del Santo Natale? Vediamo insieme quali ingredienti ci occorrono per preparare gli struffoli:

  • Rum 30 ml
  • Uova 3
  • Burro 90 gr
  • Buccia grattugiata di un limone
  • Farina 00 450 gr
  • Sale
  • Zucchero 3 cucchiai

Per il condimento

  • Zuccherini colorati
  • Frutta candita
  • Miele d’acacia 300 ml

Per friggerli

  • Olio di semi di arachidi 1 litro

Iniziamo con il creare, sul nostro piano di lavoro, la classica fontana di farina. Aggiungiamo al centro di essa, il sale e le uova, insieme anche allo zucchero e al burro tagliato a pezzetti e iniziamo a mescolare. Uniamoci anche, la scorza di limone grattata e il rum e continuiamo ad impastare con le mani.

Impastiamo fino ad ottenere un panetto che copriremo con la pellicola e metteremo in frigo a riposare per 1 ora. Trascorso il tempo di riposo, riprendiamo il panetto dal frigo e iniziamo a prelevarne una parte e a stenderlo, a creare un cilindro. Facciamo così con altre parti del nostro impasto.

Tagliamo in tanti pezzetti questi cilindri (pezzetti, più o meno, grandi 1cm ciascuno).

miele
Il miele, il colore dell’oro – photo web source

Il miele: il colore dell’oro

A parte, mettiamo a scaldare una padella con abbondante olio di semi per friggere e, quando avrà raggiunto la temperatura desiderata, a poco a poco, friggiamo i nostri struffoli. Quando saranno cotti, scoliamoli su carta paglia.

In un’altra padella mettiamo a scaldare il miele mentre, nel frattempo, porremo in un piatto da portata i nostri struffoli. Quando il miele sarà sciolto e non troppo caldo, versiamolo a pioggia sugli struffoli, facendo loro assumere un caratteristico colore giallo oro.

Decoriamoli, infine, con degli zuccherini colorati.

Leggi anche: Una ricetta tipica campana: l’”insalata di rinforzo” per l’attesa di Gesù

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]