Perde la fede nuziale in mare ma “miracolosamente” ricompare

La sventura mette in crisi la donna che non si dà pace per aver perso un oggetto a lei tanto caro, ma poi accade l’inaspettato.

fede nuziale
photo web source

Si tratta di una curiosa e, almeno inizialmente, sfortunata vicenda accaduta a una turista napoletana, che si trovava in vacanza in Sardegna. Presa dalla meraviglia delle spiagge e delle località turistiche sarde, infatti, mai avrebbe pensato di doversi allarmare per la perdita di uno degli oggetti senza dubbio a lei più cari di tutti: la fede nuziale.

Alla donna si presenta la paura di tanti con la fede al dito

Quanti infatti tra coloro che portano la fede al dito avranno avuto paura, in occasioni come quelle di villeggiatura, di smarrirla tra un bagno in acqua e un gioco con i propri figli? Alla signora napoletana, tutto ciò è effettivamente successo. Non appena si è accorta di aver perso la fede nuziale, è cominciato lo smarrimento e la paura.

Come racconta il sito Sardiniapost, infatti, la donna partenopea si trovava al mare, sulla spiaggia di Piscinnì e, dopo un tuffo in acqua, durante il suo ultimo giorno di vacanza, si è accorta di aver perso la fede nuziale. Diversi tentativi di ritrovarla, inizialmente, sono stati vani. Però la donna non si è data per vinta. Una volta tornata a Napoli, infatti, ha chiesto aiuto sui social.

Il messaggio scritto sui social come ultimo atto di disperata ricerca

Giorni fa durante una breve vacanza in Sardegna ho smarrito la mia fede in oro bianco, molto particolare per la sua lavorazione artigianale, in località Piscinnì” ha scritto la donna sul gruppo Facebook “Oggetti persi e trovati Cagliari e hinterland”, come ultimo tentativo quasi disperato.

LEGGI ANCHE: Muore in treno e viene derubato del suo bene più caro

Tanti hanno commentato mostrando solidarietà alla donna ma non sapendo effettivamente come aiutarla, né tantomeno cosa fare. A parte un giovane del posto, che nel tempo libero  si diletta nella pesca subacquea e utilizza il metal detector per cercare oggetti dimenticati o smarriti, oppure ad esempio tesori sui fondali marini. Il ragazzo, infatti, ha subito ha risposto prospettando una curiosa soluzione. 

Il lieto fine di una storia che all’inizio sembrava ben sfortunata

“Fortunatamente non sono lontanissimo dalla località indicata, quindi potrei fare un tentativo di recupero nonostante gli impegni di lavoro. Mi occupo di questo genere di cose, mi scriva in privato e valutiamo se si può tentare“, ha risposto in un primo momento.

metal detector
photo web source

Il suo metodo, effettivamente, è risultato vincente: quello di utilizzare un metal detector, grazie a cui si è riusciti effettivamente a ritrovare la fede sul fondale marino. Insomma, per la turista napoletana, Manuela Esposito, si è trattato di una disavventura finita però nel migliore nei modi. Il giovane che l’ha aiutata, Giacomo Desogus, ha reso possibile ciò che sembrava impossibile. 

LEGGI ANCHE: Preghiera per chiedere a Dio il ristoro del nostro corpo e spirito – 6 agosto

Grazie alla pervicacia della donna, però, e alla incapacità di perdersi d’animo, oltre che alla fortuna di avere incontrato la persona giusta al momento giusto, invece si è riusciti in un’impresa che sembrava assolutamente ardua. Ora la donna potrà presto rimettere la fede al proprio dito e tirare un sospiro di sollievo. 

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]