Firenze: Il diavolo “appare” e stupra anche dei minorenni!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:38

Ha soltanto 23 anni ed è un universitario, il diavolo di Firenze. E’ il capo di una setta, colpevole di numerose vessazioni e di violenze anche su minori.

Firenze arrestato capo setta
photo web source

Il suo nome vero è Matteo Valdambrini, della provincia di Prato. Raccontava ai malcapitati di essere un demone e di poter dare loro dei poteri sovrannaturali che avrebbero cambiato il mondo, se solo si fossero piegati ai suoi desideri.

Il diavolo è stato arrestato dalla Polizia della squadra mobile di Firenze con queste accuse: riduzione in schiavitù, violenza sessuale, pornografia minorile. Le sue vittime sarebbero almeno 13, tra cui 2 minorenni.

Il diavolo appare il rete!

I sospetti contro Matteo Valdambrini hanno preso forma, quando la madre di due delle vittime, due ragazzi, ha fatto la prima denuncia. A questa, sono seguite quelle di chi ha trovato, finalmente, il coraggio di parlare. A tutti aveva fatto credere di possedere addirittura un complice demoniaco che si palesava sui loro smartphone e si “nutriva” di foto in cui dovevano mostrari nudi!

I riti con “effetti speciali” erano assolutamente fasulli, ma congegniati ad hoc per le sue vittime. Erano tutte persone con una spiccata fragilità emotiva, con problemi di socialità o depressione, disposte a credere nelle potenze occulte, in vampiri e lupi mannari. Oltre alla promessa di poteri strabilianti, il 23 enne aveava messo in moto anche una serie di minacce. A chi si fosse ribellato al suo volere, avrebbe ucciso i familiari!

diavolo appare a Firenze arrestato capo setta
photo web source

Insieme allo stupro, praticava sulle sue vittime anche delle torture, come morsi e inalazioni di sostanze nocive, mentre fingeva di trasformarsi in altre creature, cambiando il tono della voce. Sono state molti gli inganni di Matteo Valdambrini, che sicuramente non è il diavolo, ma è molto vicino a diventarlo.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]