Cristianofobia: una proposta di legge per combatterla arriva in Italia

Nessuno mai avrebbe pensato che essere cristiani poteva diventare un problema, o peggio ancora, un pericolo. Ecco una nuova legge per proteggere i cristiani.

cristianofobia
photo web source

Una proposta di legge contro la cristianofobia, anche in seguito agli attentati di Nizza, avvenuti la scorsa settimana.

Una legge contro la cristianofobia

Una proposta di legge per difendere i cristiani dagli attacchi degli estremisti islamici e, in generale, contro tutti coloro che non accettano la presenza dei cristiani nella società e nel mondo.

A proporla è stato il vicesegretario della Lega, Lorenzo Fontana: “I drammatici dati diffusi in questi anni e l’allarme delle organizzazioni, manifestano con evidenza che i cristiani sono una minoranza perseguitata in Europa e in tutto il mondo.

Ma anche in Italia: è della scorsa settimana il tentativo di distruggere una croce in una parrocchia romana, ma casi sempre più violenti e sinistri si ripetono con frequenza ormai regolare” – così ha descritto l’onorevole.

cile
photo web source

I dati degli atti anticristiani in Europa

Se si controllano i dati, partendo proprio dalla Francia, gli atti intimidatori e non contro i cristiani stessi sono ben oltre 1000. Anche se in Europa, molti sono gli Stati che non considerano la cristianofobia un problema.

La situazione in Italia

Ogni giorno, poi, oltre 8 cristiani vengono uccisi per la loro fede. Solo nel 2019, sono stati 9.400 gli edifici religiosi e le chiese attaccate, demoliti o chiusi” – continua il vicesegretario Fontana. E in Italia, la situazione come si presenta? Nel nostro Paese, ad esempio, solo nell’anno 2016, l’Ocse ha conteggiato ben 32 atti anticristiani in Italia: più di due al mese.

Un’esagerazione, quindi, la proposta di legge fatta? Forse no, anche se sarà difficile farla accettare  in un Paese che, a stento, li riconosce gli atti di violenza contro i cristiani.

Fonte: provitaefamiglia.it

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]