Papa Francesco si è vaccinato contro il Covid, in Vaticano

Papa Francesco si è vaccinato contro il Coronavirus. La notizia, ormai ufficiale, è di poco fa. Bergoglio aveva già annunciato in diretta tv di essersi prenotato. 

papa francesco mascherina
photo web source

Ad annunciarlo prima di tutti è stata la stampa argentina. La Santa Sede non ha diffuso dal suo canto esplicitamente la notizia, ma si è limitata a non smentire, specificando che durante questa mattinata in Vaticano è cominciata la vaccinazione. Non ha però offerto ulteriori particolari, dando così prova del “profilo basso” che Francesco vuole tenere su questo argomento.

La notizia diffusa dai media argentini. Il Vaticano non smentisce

Nello specifico, è stato il quotidiano La Nacion di Buenos Aires a diffondere la notizia, per mezzo della corrispondente a Roma Elisabetta Piqué. Al cui supporto delle proprie affermazioni avrebbe citato “fonti vaticane”. “Come lui stesso aveva preannunciato, il Papa ha ricevuto oggi il vaccino contro il coronavirus in un settore dell’atrio dell’Aula Paolo VI, specialmente attrezzato per questo”, è quanto ha scritto la giornalista argentina.

Francesco durante l’intervista realizzata con Canale 5 si era spinto anche oltre, spiegando che a suo avviso quello di fare un vaccino sarebbe un dovere etico. Successivamente è giunta anche la notizia, tramite il suo segretario particolare mons. George Genswein, in cui si spiega che anche il Papa emerito Benedetto XVI avrebbe intenzioni di sottoporsi al vaccino prossimamente, appena sarà possibile farlo. Di un’eventuale vaccinazione già effettuata per Ratzinger, però, non si è avuta ancora notizia.

LEGGI ANCHE: Benedetto XVI si sottoporrà al vaccino contro il Covid? L’annuncio del suo segretario

Anche Ratzinger farà il vaccino, ma al momento non si sa nulla

Di certo si sa che la Direzione della Salute ed Igiene del Vaticano ha avviato oggi la campagna di vaccinazioni all’interno della Santa Sede. Da poco infatti erano stato ricevute le prime dosi del vaccino dai laboratori Pfizer e BioNTech. Il Vaticano ha anche fatto sapere che la quantità di vaccini arrivata è sufficiente a coprire il fabbisogno dei cittadini e dei dipendenti dell’intero Stato, e che per conservare le dosi di vaccino è stato acquistato un “ultra low temperature refrigerator”. Le dosi vengono somministrate nell’atrio dell’Aula Paolo VI.

aula paolo VI vaccini coronavirus
La struttura posizionata nell’aula Paolo VI, in Vaticano, dove vengono effettuai i vaccini- photo web source

Papa Francesco avrebbe così già ricevuto la prima dose, subito dopo gli uomini della Guardia Svizzera, più esposti al contagio perché impegnati a controllare i principali accessi allo Stato più piccolo del mondo, e insieme al personale del Fondo Assistenza Sanitaria della Santa Sede. Le stesse fonti che hanno riferito la notizia alla giornalista argentina le hanno spiegato che, come da protocollo medico, tra ventuno giorni Bergoglio riceverà anche la seconda dose.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]