Covid, la Costa Smeralda diventa focolaio. Presi i registri dei 10mila clienti

La Sardegna e la Costa Smeralda da zona virus free stanno diventando focolai, con casi in aumento. Il locale Billionaire ha consegnato il registro dei suoi clienti.

Costa Smeralda
Il locale in Costa Smeralda Billionaire – foto web source

All’interno dell’elenco ci sono tutti i clienti, prenotati o richiesti per l’ingresso in discoteca. A riceverlo sarà il responsabile dell’unità anti Covid del Nord Sardegna Marcello Acciaro. L’uomo spiega che il registro sarà più che utile per capire chi ha frequentato il locale, individuare chi è già positivo e tracciare di conseguenza tutti i possibili contatti.

L’indagine sui positivi che coinvolgerà tutta la Costa Smeralda

L’indagine coinvolgerà sicuramente anche tutti gli altri locali della Costa Smeralda. Il Phi Beach, il Sottovento, il Sopravento, il Just Cavalli, il Country e gli altri. Arrivando fino a San Teodoro, a sud di Olbia. Tuttavia non sarà certo impresa semplice ritrovare tutte le persone che hanno frequentato questa zona.

L’attenzione cade sulle date comprese tra l’1 e il 17 agosto. Ovvero alla data in cui Briatore ha deciso di chiudere. Si parla di un numero tra le 8 e le 11 mila persone. Compresi i clienti che sono stati più volte nel locale. Di fatto, resta il dato del contagio. Ovvero che al momento i focolai sono stati registrati e concentrati fra Porto Cervo e Portorotondo.

L’imprenditore Flavio Briatore – foto web source

Il contagio che parte dalla Sardegna ora coinvolge l’Italia intera

Ora il contagio coinvolge l’intera Italia. Due uomini di Sassari sono in rianimazione, insieme a 53 nuovi positivi, di cui 41 nella provincia di Sassari e 14 ricoverati nei reparti di malattie infettive. Tra questi sui giornali si afferma che alcuni hanno gravi problemi respiratori. Poi c’è il tema dei turisti, che dopo essere stati in Sardegna sono stati trovati positivi al ritorno.

Si parla di 144 persone nelle regioni di Lazio, Campania, Emilia-Romagna e Toscana. Più una stima di un centinaio di persone tra Lombardia, Piemonte e Veneto, anche se le tre regioni non hanno fornito i dati delle persone tornate dalla Sardegna e riscontrate positive al virus.

Il racconto della showgirl Antonella Mosetti che ha preso il virus

Il Billionaire di Flavio Briatore rischia di essere così uno dei nuovi focolai del coronavirus. Anche la showgirl Antonella Mosetti è risultata positiva al Covid. “Abbiamo abbassato la guardia troppo presto”, ha spiegato la donna. “A Porto Cervo c’era la calca, una massa di persone senza mascherina. Tutta Roma Nord era in Costa Smeralda”, ha raccontato al Messaggero.

Costa Smeralda
Il locale Billionaire, in Costa Smeralda – foto web source

Appena ha scoperto di avere il virus la showgirl ha spiegato di essersi barricata in casa.”Non è possibile dire se ho preso il virus nel locale, ma sicuramente l’ho preso in Sardegna. Al Billionaire lo staff era scrupoloso, indossavano tutti la mascherina, io l’ho anche comprata da loro perché è bellissima, nera, in tessuto. I clienti invece non erano così attenti”.

La discussione sui social network e le critiche sulle mancate protezioni

La donna ha raccontato che, come del resto in molti altri posti d’Italia, nel piccolo centro di Porto Cervo “c’era la calca, una massa di persone senza mascherina“. Ma, sottolinea, “prima ero stata in Puglia e la situazione era identica”.

Sui social monta la discussione riguardo alle mancare precauzioni sanitarie legate al coronavirus. Oggi Briatore è ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. L’imprenditore afferma di non essere stato portato in ospedale a causa del coronavirus ma di una prostatite.

La foto del calcetto al centro delle polemiche – foto web source

Ma fa discutere in rete la foto in cui si prepara a giocare a calcetto con altri vip e personaggi famosi. Da Mihajlovic a Bonolis fino a un noto petroliere iraniano. Luogo dell’incontro: un prestigioso hotel della Costa Smeralda. Sono passate due settimane da quello scatto, e la critica verte sulla mancata attenzione verso il rischio di contagio.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]