Covid: Natale in zona rossa? La nuova linea di Conte

Un Natale in zona rossa è quello che si appresta a vivere l’Italia per far fronte alla nuova crescita dei contagi da Coronavirus.

natale
Il Premier Conte – photo web source

Una crescita a macchia di leopardo, ma che colpisce quasi tutte le Regioni. Zona rossa solo per alcuni giorni: come sarà il Natale “chiuso” degli italiani.

Un Natale in zona rossa

Un Natale “chiuso” a chi non faccia parte del nucleo ristretto della famiglia: questa è la linea del Governo, per far fronte ad una nuova avanzata del contagio da Coronavirus. Giorni di festa in zona rossa, con negozi chiusi e senza la possibilità di spostarsi, se non per comprovate esigenze.

Una decisione che sembra essere un compromesso fra le varie forze politiche e fra le Regioni che vorrebbero chiudere sì, ma con moderazione. Ma dall’altro lato ci sono gli italiani che, dopo le immagini delle folle “oceaniche” dello scorso weekend nelle vie dello shopping, ora sono costretti a pagarne le conseguenze.

Chiusure e zona rossa solo in giorni specifici

Un Coronavirus che sembra non accennare a frenare la sua morsa. Non più un’Italia tutta in zona gialla (come il Premier Conte aveva prospettato nello scorso DPCM del 3 dicembre), ma a colori alterni, a seconda dei giorni del calendario.

natale 1
Gli assembramenti pre natalizi – photo web source: repubblica.it

Nello specifico:

  • Zona rossa dal 24 al 27 dicembre e dal 31 dicembre al 3 gennaio;
  • I giorni intermedi saranno, invece, zona gialla, con una particolare attenzione a uno spostamento (possibile se i contagi tendono alla risalita) verso la zona arancione

Un 6 gennaio libero dopo un Natale “rosso”

Una chiusura che lascia libero il periodo dell’Epifania, in preannuncio alla possibile apertura delle scuole (sempre come previsto dal DPCM del 3 dicembre) per giovedì 7 gennaio.

Sembrerebbe, così, vincere la linea più moderata del Premier Conte, a discapito di quella restrittiva del Ministro della Salute, Speranza che, invece, voleva un’Italia chiusa e in zona rossa dal 24 dicembre al 6 gennaio.

19 – 20 dicembre, invece, tutti in zona gialla

Al momento, i prossimi sabato 19 dicembre e domenica 20 dicembre dovrebbero essere “una zona gialla” per tutti…ma il pericolo di ritrovarsi di nuovo davanti scene di assembramento per gli ultimissimi acquisti prima di Natale è dietro l’angolo.

Natale Conte - 4 regioni cambio colore

Conte: “Occorre preservarci dalla terza ondata”

Occorre rinforzare il piano natalizio che abbiamo già definito, c’è stata un’ulteriore interlocuzione con gli esperti del Cts, anche loro ci hanno consigliato, per scongiurare la terza ondata. C’è tanta voglia di vivere le festività secondo tradizioni, ma questo ora non è possibile e occorre qualche intervento aggiuntivo. Non c’è certezza di una terza ondata ma c’è una possibilità, non abbiamo la palla di vetro” – ha dichiarato il Premier Conte.

Siamo in attesa della conferma delle nuove regole, affinché gli italiani possano capire cosa, una volta per tutte, cosa si potrà o meno fare per questo prossimo Natale.

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]