Coronavirus e Venerdì Santo: le ultime riflessioni prima del sacrificio di Cristo

Questo è il tempo in cui si passa dalle tenebre alla luce, dal dolore alla gioia, come insegna Cristo che muore per darci la vita eterna.

Gesù - Quaresima
photo web source

La Quaresima cede il passo al Triduo pasquale che avrà il suo culmine in queste ore. All’Ultima Cena, segue l’arresto di Cristo, il suo processo, la sua ingiusta condanna, la morte in croce. Mesti e doloranti, ci accorgiamo di quanto il suo dolore sia simile al nostro, specie in questo “strano” periodo di quarantena.

La quarantena, a causa del Coronavirus che ci sta decimando, ci ha dato il senso del sacrificio e della sofferenza. Ci ha dato, però, anche il tempo di riflettere sulla precarietà della nostra esistenza e sul significato della Quaresima, come tempo di ripensamenti e conversione. Anche se non potremo recarci in Chiesa, per seguire le funzioni particolarissime di questo Tempo liturgico, cerchiamo di vivere la morte e la risurrezione di Cristo, sul nostro corpo, Tempio dello Spirito Santo e parte del Corpo mistico di Cristo, ossia della Chiesa stessa, intesa come popolo di Dio.

Preghiera per la fine della Quaresima

Signore, tu ci insegni che non dobbiamo pregare come gli ipocriti, per farci vedere dalla gente. Ci inviti ad entrare nella camera, a chiudere la porta e a pregare il Padre nel segreto. E il Padre, che è Padre nostro e vede nel segreto, ci ricompenserà.

Signore, tu ci insegni che non dobbiamo digiunare nella tristezza e nella malinconia, per farci vedere dalla gente. Ci inviti a profumarci la testa e a lavarci il volto, per essere ammirati dal Padre nel segreto e per presentare ai giovani d’oggi un cristianesimo bello, gioioso e attraente.

Signore, tu ci insegni a non accumulare tesori sulla terra, dove operano la ruggine e i ladri, che vengono a rovinare e derubare la nostra vita. Ci inviti ad accumulare, donando, tesori nel cielo, dove il Signore tutto custodisce, e ci ricordi che il nostro cuore abita dove si trova il tesoro.

photo web source

Ti preghiamo: accompagnaci nel tempo quaresimale ad essere forti e pazienti per vincere il male, e giungere, rinnovati da te, nel giardino della Risurrezione. Amen!

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it