Coronavirus: San Gennaro arriva all’Ospedale di Napoli

La protezione di San Gennaro su tutti gli ammalati di Coronavirus.

san gennaro statua ospedale
photo web source: ottopagine.it

Portata all’Ospedale “Cotugno” di Napoli, la statua di San Gennaro dell’artista Lello Esposito: “I suoi occhi saranno rivolti agli ammalati di Coronavirus”.

San Gennaro arriva al “Cotugno”

Il Santo Patrono della città di Napoli accompagna per mano tutti gli ammalati di Coronavirus. È stata portata, infatti, nel giardino dell’Ospedale “Cotugno”, la statua di bronzo di San Gennaro. E’ realizzata dall’artista Lello Esposito, affinchè la sua protezione si stenda su tutti i degenti.

Sarà lì, all’ospedale, fino a quando l’ultimo ammalato di Coronavirus non sarà dimesso. “Oggi abbiamo portato qui San Gennaro, ed è doveroso pensare a tutti i sanitari che stanno dando la propria vita per salvare quella degli altri. Ho deciso di portare qui questi occhi di San Gennaro. La statua dal centro della città, si sposta dall’altro capo della città stessa, in questo ospedale dove oggi sono riposte le speranze di tutti” – ha spiegato Esposito, l’autore della monumentale opera.

Coronavirus: il perché della statua nel giardino dell’ospedale

Il Santo è stato accolto dall’applauso dei medici e degli infermieri e dalle preghiere incessanti di tutti gli ammalati: “San Gennaro guarda gli ammalati del Cotugno, ma anche quelli di tutta la Campania” – ha commentato Maurizio Di Mauro, Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera dei Colli.

All’arrivo, ieri, la statua è stata benedetta dal Cappellano dell’ospedale.

La protezione del Santo Patrono su tutti gli ammalati di Coronavirus

La preghiera degli ammalati, i doni di Papa Francesco, la visita del Cardinale Crescenzio Sepe e, ora, anche l’immagine di San Gennaro: tutti sono vicini agli ammalati di Coronavirus, non solo dell’Ospedale “Cotugno”, ma di tutti gli ospedali e le case di cura della Campania.

Preghiamo anche noi San Gennaro perché stenda la sua mano e accompagna verso una pronta guarigione gli ammalati, e sostenga con forza tutti i medici e il personale sanitario.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: ilroma.net

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]