Convocazione Nazionale per vincere la crisi spirituale

Qual è lo scopo della Convocazione Nazionale di Rinnovamento nello Spirito?

Secondo il presidente Martinez, l’obbiettivo principale è vincere la crisi spirituale dei giorni nostri.

obiettivo vincere la crisi spirituale
(Screenshot video)

Quarantaduesima Convocazione Nazionale di Rinnovamento nello Spirito

Lo scorso fine settimana a Rimini si è tenuta una tre giorni di conferenze e eventi che ha visto la partecipazione di migliaia di fedeli. Si trattava della 42a edizione della Convocazione Nazionale di Rinnovamento nello Spirito, un’associazione laica che si occupa di evangelizzare. L’evento è stato un successo, come dimostrano in numeri condivisi dalla stessa associazione: 15 mila sono stati infatti i partecipanti, dei quali 270 erano sacerdoti e 1.500 erano bambini e il 30% era alla prima esperienza.

Un vero e proprio trionfo, dunque, confermato anche dal fatto che centinaia di migliaia di persone hanno seguito l’evento in streaming. Nella tre giorni di Rimini, i fedeli accorsi alla Convocazione Nazionale hanno avuto modo di pregare e dedicarsi alla lettura di passi del vangelo. Ma ci sono stati anche tre Meeting differenti, anch’essi dedicati a questioni evangeliche in cui i relatori affrontavano il tema importante della crisi spirituale dei nostri giorni.

Convocazione Nazionale, Martinez: “L’obbiettivo? Vincere la crisi spirituale”

La partecipazione all’evento è dimostrazione che la Chiesa e la sua comunità sono vive. Ma qual è lo scopo di questi incontri? Per spiegarlo ricorriamo alle parole che il presidente di Rinnovamento nello Spirito, Salvatore Martinez, ha utilizzato nell’intervista concessa ad ‘Avvenire’: “Vincere la crisi spirituale in atto è la grande sfida. Occorre ritornare allo Spirito e riproporre già ai battezzati l’esperienza di un Dio che ancora oggi salva amando”. L’iniziativa di Rinnovamento nello Spirito è molto apprezzata dai vescovi e dai sacerdoti, ma anche da papa Francesco.

Proprio il Santo Padre ha voluto nel 2014 che venisse creato Charis, uno strumento di congiunzione tra la chiesa e le realtà laiche come RnS. A tal proposito il presidente Martinez si è detto onorato dell’interessamento del pontefice alle associazioni laiche e su Charis ha dichiarato: “è un invito a promuovere la comunione, sotto lo sguardo dei Vescovi, nel rispetto di tutte le realtà esistenti, che proseguiranno il loro cammino secondo gli statuti e le forme proprie”.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

Fonte: Avvenire

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it