Conosci la “Novena d’emergenza”? La pregava sempre Madre Teresa

In occasione della festa liturgica di Madre Teresa di Calcutta, scopriamo una novena che è una vera e propria novità perché non è fatta di nove giorni ma è altrettanto molto efficace. 

La stessa Santa la chiamava “La novena d’emergenza”. In che cosa consiste?

Madre teresa
photo web source

Una preghiera speciale di Madre Teresa

Madre Teresa di Calcutta è stata una delle Sante più amate, insieme a Padre Pio da Pietrelcina, del secolo scorso. Ancora oggi continua ad elargire grazie a tutti coloro che, a lei, si rivolgono con cuore sincero. La “piccola matita nelle mani di Dio” ci ha lasciato, non solo, tantissimi esempi di carità concreta, ma anche esempi di vita e momenti di preghiera da imitare ancora oggi.

Chi non si è mai trovato in un momento difficile, d’angoscia, dove sembra che tutto stia andando nella direzione opposta di come l’avevamo immaginato? Ebbene, la preghiera è quello strumento utile che ci permette di ritrovare la tranquillità d’animo di cui necessitiamo.

Madre Teresa questo lo sapeva bene. Infatti, davanti a quelli che erano i tanti e svariati problemi che la religiosa si è trovata ad affrontare nel corso della sua esistenza, si è sempre rivolta alla Vergine Maria, con una preghiera intensa e particolare, chiamata “Novena d’Emergenza”.

Cos’è la Novena d’Emergenza?

Siamo abituati a conoscere il concetto di “novena” spalmato, come dice la parola stessa, nel corso di 9 giorni. Quella recitata da Madre Teresa no: si svolge in un giorno soltanto, quindi non in nove, e invoca l’aiuto di Dio Padre come in tutte le altre novene.

Madre Teresa diceva di recitare rapidamente e con l’obiettivo stampato bene in mente, per 10 volte, la preghiera del Memorare. La Santa, infatti, utilizzava questa novena, così intensa ma allo stesso tempo così bella, nelle difficoltà: per la salute di un bambino; quando le provviste terminavano; quando doveva incontrare delle autorità. Sempre, in ogni occasione difficile: e le sue preghiere non sono mai rimaste inascoltate.

Non si tratta di una formula magica ma di una preghiera rivolta alla Madre di Dio con fiducia e la nostra preghiera sarà tanto più efficace quanto il nostro cuore sarà in grazia di Dio, cioè in una relazione d’amore autentica col Signore.

Ecco la preghiera del “Memorare”

Da recitare dieci volte consecutive, così la recitava Madre Teresa di Calcutta come Novena d’Emergenza:

Ricordati,

o piisima Vergine Maria,

che non si è mai udito

che qualcuno sia ricorso

alla tua protezione,

abbia implorato il tuo patrocinio

e domandato il tuo aiuto,

e sia rimasto abbandonato.

Sostenuto da questa fiducia,

mi rivolgo a Te, Madre,

Vergine delle Vergini.

Vengo a Te,

con le lacrime agli occhi,

colpevole di tanti peccati,

mi prostro ai tuoi piedi

e domando pietà.

Non disprezzare la mia supplica,

o Madre del Verbo,

ma benigna ascoltami ed esaudiscimi.

Amen”.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it