Commento alla Parola di oggi: “Donna, ecco tuo figlio”

“Disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!»”. Questa la Parola del Signore di oggi 15 settembre tratta dal Vangelo secondo Giovanni.

Il Vangelo di oggi ci dice

Vedendo la madre che soffriva nei pressi della Croce, Gesù volle che il discepolo amato -Giovanni – si prendesse cura di lei come se fosse suo figlio.

Gesù Cristo è stato condannato a morte e sta per morire  sulla Croce. Accanto a lui in questo momento drammatico è rimasta la Madre, Maria, la zia e Maria Maddalena. Guardando la madre e notando che al suo fianco c’è anche il discepolo amato Giovanni, il Cristo dice loro che dovranno prendersi cura l’uno dell’altra come se fossero madre e figlio. Da quel momento in poi Giovanni accudì e stette al fianco della Madonna.

Dal Vangelo secondo Giovanni (19, 25-27):

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.
Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!».
Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!».
E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé.

Commento alla Parola di oggi

Con questa Parola, Gesù Cristo ci vuole tranquillizzare facendoci capire che dopo la sua morte terrena non saremo soli. Giovanni rappresenta qualsiasi fedele rimasto orfano del suo Messia, dunque l’investitura come figlio della Madonna non riguarda esclusivamente l’apostolo, ma chiunque abbia creduto e creda in Cristo e nella sua resurrezione. Gesù non ci ha lasciato soli, poiché la Chiesa stessa ci fa da madre e la Madonna è sempre pronta a sostenerci nei momenti di difficoltà. Laddove c’è una madre c’è vita, ma anche gioia, pace e crescita.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]