Commento alla Parola di oggi: “Chiedete e vi sarà dato”

“Ebbene, io vi dico: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto”. Questa la Parola del Signore di oggi tratta dal Vangelo.

Il Vangelo di oggi ci dice

Con queste parole il Messia spiega che qualunque fedele si rivolgerà a Dio troverà la risposta che cercava e l’aiuto di cui aveva bisogno.

Gesù in questo passo del Vangelo racconta la parabola dell’amico in cerca dei pani per l’ospite. Quindi spiega che l’amico importunato, sebbene non ritenesse giusto il venire disturbato ad ora tarda darà i pani al richiedente per non essere importunato ulteriormente. Dunque esorta gli ascoltatori a chiedere perché chiunque si rivolgerà a Dio troverà le porte aperte e otterrà ciò di cui ha bisogno.

Dal Vangelo secondo Luca (11, 5-13):

In quel tempo, Gesù disse ai discepoli:

«Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a dirgli: “Amico, prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli”, e se quello dall’interno gli risponde: “Non m’importunare, la porta è già chiusa, io e i miei bambini siamo a letto, non posso alzarmi per darti i pani”, vi dico che, anche se non si alzerà a darglieli perché è suo amico, almeno per la sua invadenza si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono.

Ebbene, io vi dico: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.
Quale padre tra voi, se il figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe al posto del pesce? O se gli chiede un uovo, gli darà uno scorpione? Se voi dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro del cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!».

Commento alla Parola di oggi

La Parola di oggi ci induce a riflettere sull’infinità bontà del Signore. Si la parabola che la successiva spiegazione del Messia, infatti, sono tese a far capire ai discepoli che possono chiedere ogni cosa a Dio. D’altronde, invita a ragionare Gesù, se noi che siamo peccatori e cattivi siamo in grado di fare doni alle persone che vogliamo bene, Dio che è infinito amore non potrà che superarci anche in questo.

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]