Vangelo di sabato 8 maggio: riflessione di Paolo de La Luce di Maria – Video

Quante volte ho messo Dio sotto i miei piedi, sotto il mio orgoglio, sotto la mia vanagloria, sotto la mia superbia, sotto la mia cecità?

Riflessioni di Paolo de La Luce di Maria

Gesù oggi ci sta dicendo una cosa importante: non tanto che per causa sua soffriremo o che ci derideranno o che subiremo quello che ha subito lui. Ma ci sta dicendo che nessun servo è più grande del suo padrone. Ci dice che al massimo può essergli uguale.

Gesù è venuto a dimostrarci di essere servo degli uomini, portandoci la salvezza. Lui è venuto ad essere servo di tutti noi. Ci dice che nessuno è più grande di lui, ma tante volte noi ci mettiamo al di sopra di Dio.

Questa parola è “sconvolgentemente” profonda e provocatoria: Gesù ci dice che nessuno è più grande di lui, e chi può esserlo? Ma noi ci comportiamo come se lo fossimo!

La superbia umana

La domanda da farci è proprio questa: ma noi possiamo metterci sopra Dio? Possiamo pensare meglio di Dio? Possiamo vivere senza Dio? Il Signore ci chiama ad essere consapevoli che è vero che lui è venuto a servirci, ma che è altrettanto vero che non possiamo metterci sopra di lui. Non possiamo pensare di essere coloro che decidono meglio di lui, che decidono cosa è giusto o cosa è sbagliato.

Credo che oggi il Signore ci inviti proprio ad un’immersione in questa riflessione, chiedendoci: quante volte mi sono messo prima di Dio?
Quante volte ho ragionato al posto di Dio? Quante volte ho messo Dio sotto i miei piedi, sotto il mio orgoglio, sotto la mia vanagloria, sotto la mia superbia, sotto la mia cecità?

Ecco, oggi Dio ci chiama e ci invita a confidare nel suo nome di risorto, nel suo nome di Figlio di Dio, e non nel nome dei nostri comodi.

Sia lodato Gesù Cristo.

Redazione

Paolo è il fondatore della Luce di Maria, è un laico, padre di famiglia e sposato in chiesa.
Tutte le sere alle ore 00:00 recita in diretta Facebook e Youtube de La Luce di Maria, il Santo Rosario che accompagna con delle riflessioni spontanee sulla Parola del Vangelo del giorno a venire.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it