Vangelo di domenica 23 maggio: riflessione di Paolo de La Luce di Maria – Video

Con lo Spirito Santo ci rendiamo conto che la nostra vita è proiettata e diretta ad un eterno tempo di gioia

Riflessioni di Paolo de La Luce di Maria

In questo Vangelo Gesù definisce lo Spirito Santo come Spirito della verità: “Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future”. Questo Spirito di verità è l’amore. Quando Gesù dice chi è lui, infatti, dice di sé stesso: “Io sono la via, la verità e la vita”, e io credo che queste tre cose insieme siano l’amore, perché l’amore è via, verità e vita.

La presenza costante dello Spirito Santo

Questa materia dello Spirito, che non riusciamo a vedere, a toccare, è la costante presenza che viviamo tutti i giorni, mentre preghiamo, quando facciamo un atto di carità, mentre perdoniamo una persona, mentre ci fidiamo di Dio. È un continuo legame quello che lo Spirito Santo ci offre. Noi tutti insieme in questo momento di preghiera, credo che siamo tutti toccati dallo Spirito Santo, siamo toccati come da una carezza, in questa sensazione di pace condivisa, che si percepisce anche nelle sofferenze.

Se nella sofferenza si riesce a trovare sollievo e la voglia di pregare, vuol dire che lo Spirito è lì su di noi, come su tutti. Dobbiamo esserne non solo consapevoli ma anche grati, perché Gesù le ha pensate tutte per aiutarci, le ha pensate tutte in un modo straordinario, perché abbiamo bisogno di lui, perché lui è lo Spirito che ci fa incontrare.

Lui è invisibile, ma guida le nostre relazioni, e ce ne accorgiamo quando quelle relazioni ci portano qualcosa di buono, di rasserenante, magari dopo tanto tempo di diffidenza, troviamo amicizie che ci fanno sentire in confidenza, liberi e amati per quello che siamo e non per quello che il mondo ci chiede di essere. Credo che veramente lo Spirito Santo è la consapevolezza che siamo amati anche nelle nostre piccolezze, e rompe tutti gli schemi.

La risposta ad ogni domanda

Lo spirito effimero di ostentazione che il mondo ci impone di seguire, davanti allo Spirito Santo si annichilisce, sparisce. Io credo che questo sia il senso profondo dello Spirito Santo: quello di dare la risposta alla nostra esistenza. Senza lo Spirito Santo non avremmo risposta alla domanda: “Che vivo a fare?”

Invece con lo Spirito Santo ci rendiamo conto che la nostra vita è proiettata e diretta ad un eterno tempo di gioia tra le braccia di Gesù e di Maria. Credo che il Signore in questo momento ci stia dicendo che ci vuole bene, che ci ama fino in fondo.

Forse abbiamo cercato tante volte di sentirci amati e ci siamo sentiti delusi, perché dagli uomini spesso si rimane delusi, infatti Dio ci dice di non confidare nell’uomo ma in Lui. Lo Spirito Santo ci ama fino in fondo. Ringraziamo il Signore di questa presenza tangibile e delicata dello Spirito che molti stanno sentendo nel loro cuore.

Sia lodato Gesù Cristo.

Redazione

Paolo è il fondatore della Luce di Maria, è un laico, padre di famiglia e sposato in chiesa.
Tutte le sere alle ore 00:00 recita in diretta Facebook e Youtube de La Luce di Maria, il Santo Rosario che accompagna con delle riflessioni spontanee sulla Parola del Vangelo del giorno a venire.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it