Commento alla Parola di oggi: “Non abbiate paura degli uomini” (Domenica)

“Non abbiate paura degli uomini, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato”. Questa la Parola del Signore di oggi, tratta dal Vangelo secondo Matteo.

Il Vangelo di oggi ci dice

Gesù invita i discepoli a non temere il giudizio e le azioni degli uomini, poiché non vi è nulla che gli può accadere che non provenga dalla volontà del Signore.

Gesù Cristo dice ai suoi di non temere gli uomini, il loro giudizio e le loro azioni. Il motivo è semplice: nulla sarà a loro celato e avranno in mano la verità. Inoltre nessuno di questi potrà mai privarli della loro anima, nemmeno se arrivasse a togliergli la vita. Dunque non bisogna indugiare e annunciare la Parola di Cristo senza paura di quelle che potranno essere le ripercussioni. Per tutti coloro che porranno fiducia in Gesù, infatti, è prevista la salvezza e l’ingresso nel Regno dei Cieli.

Dal Vangelo secondo Matteo (10, 26-33):

“In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:
«Non abbiate paura degli uomini, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto che non sarà conosciuto. Quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio voi annunciatelo dalle terrazze. E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l’anima e il corpo.

Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure nemmeno uno di essi cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri! Perciò chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli»”.

Commento alla Parola di oggi

Ciò che minaccia la Chiesa Cristiana sin dai suoi albori non è tanto l’aggressione feroce e manifesta di chi la contesta. Tutti i cristiani, infatti, hanno accettato la persecuzione ed il martirio come una croce voluta da Dio ed un modo per seguire le orme di Cristo in persona. Ciò che arreca pericolo è piuttosto l’attacco all’anima, le trame nascoste, le apostasie ed i tradimenti. Non bisogna dunque temere per la propria vita, bensì coloro che cercano di attentare alla salvezza della nostra anima.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]