Come offrire a Gesù un momento di riparazione col cuore

Riparare è offrire a Dio manifestazioni di amore sincero tramite atti di carità e di bontà che ognuno può donare.

Preghiera mani giunte
photo web source

Tutti siamo peccatori e tutti pecchiamo. Che fare? Disperarsi è più che dannoso, ignorare anche: ecco perché, dopo esserci riconciliati con Dio con l’unico tramite che è la Confessione, possiamo riparare. Non servono grandi mortificazioni, ma piccoli atti di carità e di bontà che ognuno può offrire al Cuore di Gesù trafitto e coperto di spine. Potremmo ad esempio offrire semplicemente a Dio un momento di raccoglimento in preghiera.

L’importanza della riparazione

Gesù avrebbe rivelato ad un’anima privilegiata: “A me piacciono le delicatezze, perché l’amore si alimenta con piccoli atti delicati. Procura di evitare le piccole infedeltà; se ne commetti qualcuna, ripara subito lo strappo fatto al mio amore.

Sei caduta in un’impazienza? Ripara con due atti di mansuetudine. Hai ceduto all’orgoglio? Ripara con due atti di umiltà. Hai mancato di carità? Compi due atti di carità. Ciò che si toglie alla Gloria di Dio, si deve dare raddoppiato, possibilmente centuplicato..”.

Raccoglimento e pentimento

Innanzitutto, ciò che è più gradito a Dio è il nostro sincero pentimento: Dio infatti accoglie sempre un cuore contrito. Raccogliamoci qualche minuto in silenzio e consegniamo a Dio quelle colpe più o meno grandi che gravano sul nostro cuore e non ci consentono di essere felici, ad esempio recitando l’Atto di dolore.

Preghiera di riparazione con Maria

Eterno Padre, per le mani di Maria Addolorata,
ti offro il S. Cuore di Gesù con tutto il suo amore,
con tutte le sue sofferenze e con tutti i suoi meriti:

per espiare tutti i peccati che ho commesso
quest’oggi e durante tutta la mia vita passata.

Gloria al Padre

Per purificare il bene che ho mal fatto
quest’oggi e durante tutta la mia vita passata.

Gloria al Padre

Per supplire al bene che devo fare e ho trascurato
di fare quest’oggi e durante tutta la mia vita passata.

Gloria al Padre.

Preghiera a Dio Padre

«Padre mio, Dio santo e misericordioso,
ricevi il mio desiderio di consolarTi.

Vorrei poter riparare tutte le offese degli uomini
e soprattutto le mie
ma siccome ciò mi è impossibile,
ti offro i meriti di Gesù Redentore.
Amen.

Offerta delle Sante Messe

Eterno Padre, Ti offro tutte le Messe,
specialmente quella di questo giorno,
in espiazione dei miei peccati
e di quelli del mondo intero.

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]