Attrice diHarry Potter viene dichiarata clinicamente morta, ma viene battezzata e avviene il miracolo

Ricoverata d’urgenza per emorragia cerebrale è stata battezzata secondo il rito cattolico ed è miracolosamente guarita

È un fatto accaduto diversi anni fa, ma pochissimi media hanno reso pubblica questa grande notizia.
Diversi quotidiani inglesi si sono soffermati più volte nel 2015 sull’incredibile storia di Lucy Hussey-Bergonzi, era stata colpita da un’emorragia cerebrale poco dopo aver girato alcune scene di “Harry Potter e il principe mezzosangue” che ha costretto il suo ricovero al Great Ormond Street Hospital di Londra.
La giovane attrice è una ragazzina di 13 anni per degli eventi che la riguardano che iniziarono nel 2009.

La causa era una malformazione artero-venosa congenita (AVM). Un team di chirurghi ha proceduto a due operazioni, rivelatesi inutili.
I medici hanno così dichiarato ai genitori che Lucy non sarebbe sopravvissuta e di trovare il coraggio per radunare la famiglia e dirle “addio”.

Per lei non sembrava esserci più speranza.

Un malore dovuto a una malformazione congenita ad una vena, è stata per cinque giorni attaccata alle macchine per restare in vita per Lucy e proprio quando sembrava non esserci più speranza.

I medici avevano perso e tolto ogni speranza alla famiglia ma invece grazie alla inaspettata richiesta di sua madre Denise, che espresse il desiderio di battezzare secondo il rito cattolico la figlia.
Durante la cerimonia, dopo un momento di preghiera davanti al suo letto, dove Lucy era intubata e circondata da macchine, subito dopo essere stata bagnata sulla testa con dell’acqua santa, Lucy è tornata miracolosamente alla vita.
Nel giro di 24 ore i segnali di ripresa erano completi.

La madre racconta: «In quel momento Lucy ha immediatamente avuto un sussulto e ha alzato un braccio. In un primo momento ho pensato che stesse avendo un attacco epilettico, ma…dopo 24 ore dal battesimo le avevano tolto tutti i tubi e avevano staccato tutte le macchine».
Le infermiere che hanno assistito alla scena, riporta il Dailymail, parlano di miracolo. I medici, anche loro presenti, non riescono ancora oggi a capacitarsi di come sia potuta avvenire l’incredibile ripresa, sopratutto resta misteriosa la modalità in cui si sono svolti gli eventi.

Oggi Lucy ha 20 anni ed ha ripreso normalmente gli studi, anche grazie al supporto di un logopedista. Lei stessa commenta:«I medici hanno detto che è stato un miracolo. Lo pensiamo anche noi. non riusciamo a trovare un’altra spiegazione».