Citizen Go lancia una petizione per chiedere le dimissioni di Günther Oettinger

Citizen Go lancia una petizione per chiedere le dimissioni di Günther Oettinger
 

Oggi ‘Citizen Go‘ ha mandato online una petizione tesa a chiedere le dimissioni di Günther Oettinger dopo le dichiarazioni riguardanti le scelte dell’elettorato italiano. Nel marasma creatosi in seguito allo sfaldamento del governo Conte targato Lega-Movimento 5 Stelle a gettare benzina sul fuoco ci ha pensato proprio Günther Oettinger, Commissario europeo per il bilancio e le risorse umane. Il politico tedesco ha infatti commentato positivamente la decisione di Mattarella di porre il veto su Savona come ministro all’Economia, dando inizio di fatto alla formazione di un governo transitorio (l’opposizione ha portato Conte a rinunciare all’incarico) che in queste ore sembra meno certo rispetto ai giorni precedenti. Quando, infatti, è stato dato l’incarico a Cottarelli, Oettinger ha dichiarato: “I mercati insegneranno agli italiani il modo giusto di votare”.

Una simile affermazione è volutamente provocatoria ed implicitamente irrispettosa (si sottintende un’incapacità di giudizio) nei confronti dei cittadini italiani che hanno espresso la propria preferenza basandosi su ciò che ritenevano più opportuno per il Paese. Il primo a commentare con una diretta Facebook quanto detto da Oettinger è stato Matteo Salvini in un live sul proprio profilo, dove ha sottolineato che una simile affermazione è intollerabile e che il commissario dovrebbe chiedere immediatamente le dimissioni.

La petizione di Citizen Go per chiedere le dimissioni di Oettinger

In questo caso la posizione del leader leghista è stata appoggiata da gran parte della critica ed anche l’associazione in difesa dei diritti ‘Citizen Go‘ si è espressa a riguardo lanciando immediatamente una petizione online per chiedere le dimissioni di Oettinger. Sul testo della petizione si legge: “Nessuno può ‘insegnare’ agli italiani come si vota “nel modo giusto”. Men che meno i mercati, cioè i grandi operatori finanziari che hanno l’unico interesse a moltiplicare i loro guadagni senza tenere nel minimo conto le necessità politiche, economiche e sociali del popolo italiano”.L’associazione non manca di sottolineare anche che le affermazioni del politico tedesco sono offensive nei confronti degli italiani, giustificando in questo modo la richiesta di dimissioni.

Luca Scapatello