Esoterismo attraverso i cartoni animati? Ecco a cosa fare attenzione

La moda dell’occulto. Ecco come, secondo Don Marcello, anche in un apparente innocente cartone animato possa nascondersi qualcosa di oscuro.

cartoni animati pokemon
photo Getty Images

L’attenzione che dovrebbe essere posta ad un cartone animato in particolare: i Pokemon.

In un libro di Don Marcello Stanzione, dal titolo “La moda dell’occulto”, il sacerdote pone la sua attenzione su alcuni particolari cartoni animati che potrebbero essere punto d’attrazione verso l’occulto e l’esoterismo. Uno di questi è “I Pokemon”.

Don Stazione: “Attenzione ad alcuni cartoni animati”

Da dove deriva tutto questo? “Una mossa di chi vuole proporre un cartone animato esoterico, indirizzandolo direttamente ai bambini, è la scelta del messaggio da trasmettere. Il tutto si fonda sull’esigenza di conoscere sempre di più di questo mondo e rendere difficile ogni tipo di lavoro che possa scardinare questa convinzione” – dichiara don Stanzione.

Molti cartoni animati sono accusati di essere violenti, sanguinari ed anche ripetitivi” – continua il sacerdote – “e, riportando un pensiero di un esperto di animazione, dico subito che specie i cartoni giapponesi, non sono affatto per bambini. Tutti i cartoni dovrebbero essere per bambini, ed invece le storie vengono differenziate a seconda dell’età e dei gusti (ad esempio, per bambine piccole, per quelle più grandi, per i maschi di varie età ecc). Altra caratteristica è quando, i produttori delle emittenti televisive comprano i cartoni animati per adulti o giovani, spacciandoli per quelli da bambini” – continua don Stanzione.

I cartoni animati e l’esoterismo

I protagonisti di queste storie vivono ogni momento della loro vita con intensità o in maniera drammatica. Alla base di ciò c’è la religione scintoista, con i suoi ideali di dovere e autocontrollo. I Pokemon: se traduciamo la vera parola dall’inglese, notiamo che significa Piccoli Mostri. In un clima di religione orientale come questo, il messaggio si traduce in esoterico, anche a partire dai loro nomi. Tipo Drowzee (colui che divora i sogni del suo avversario), oppure Tentacolo (colui che ferisce con il suo acido pungente), fino ad arrivare a nomi diabolici come Baal (che si rifà all’antica divinità demoniaca di Beelzebul)” – descrive il sacerdote.

Un’osservazione che ci fa riflettere: facciamo attenzione a cosa i nostri bambini guardano in tv.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: aleteia.org

LEGGI ANCHE: Oroscopo e Astrologia non sono strumenti che portano a Dio

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]