Bufala Sulla Corte Europea Che Considera Reato Il Battesimo: Ecco la Verità !

Avendo Pubblicato la fonte da dove avevamo ripreso la notizia, facciamo immediata rettifica dell’articolo riproponendo la smentita integrale da parte di Rita Sberna (fonte: cristianitoday.it):

6850633265_06e815e332_z

“La notizia è stata confermata una bufala del 2014, alla quale sono caduti in tranello molte testate di rilievo Nazionale di solito considerate fonti più che attendibili,  e di conseguenza anche noi del sito Cristiani Today. La notizia circolava nuovamente in questi giorni sui social network, da renderla nuovamente attuale!  Secondo tale bufala ecco le motivazioni del provvedimento di legge: “Il battesimo viola l’articolo 16 della convenzione europea in combinato disposto con l’articolo 22: i neonati, infatti, non sono ancora capaci di intendere e di volere, e, di fatto, si trovano nella condizione di dover abbracciare un credo senza esserne consapevoli. Il battesimo è un atto che va scelto coscientemente e non può esser calato dall’alto da un’organizzazione religiosa (in questo caso quella cristiano-cattolica), soprattutto in un periodo storico come questo, dove, l’Europa si trova catapultata in un vero e proprio melting-pot di razze, culture e religioni. La pratica di questo sacramento iniziatico lede il superiore interesse del bambino che, secondo l’art. 3 della Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia ratificata il 25 maggio 1992 con la legge n.180, deve essere salvaguardato nella integrità e libertà personale. Un passo avanti per la civiltà occidentale, nel rispetto di tutto e di tutti”.

Ma noi sappiamo cosa Gesù disse nel Vangelo  a proposito del Battesimo:

“Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato” (Marco 16:15,16).

“Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell’età presente” (Matteo 28:19-20).

Preghiamo affinchè resti una bufala e non si verifichi mai un fatto del genere!”

Rita Sberna 
Fonte: cristianitoday.it