Breve riflessione sulla prima lettura del 19-08-17

La pillola del giorno sabato 19-08-17

Gs 24,19
Giosuè disse al popolo: «Voi non potete servire il Signore, perché è un Dio santo, è un Dio geloso; egli non perdonerà le vostre trasgressioni e i vostri peccati.
Se abbandonerete il Signore e servirete dèi stranieri, egli vi si volterà contro e, dopo avervi fatto tanto bene, vi farà del male e vi annienterà».

Le parole di Giosuè sono amare. Ricordano le molte infedeltà del passato, nonostante le promesse fatte a Dio. Ma le promesse di fedeltà che fa il popolo di Israele rispondendo a Giosuè, non sono mai state mantenute. Israele non è stato capace di perseverare nel cammino di un amore fedele.

Sono consapevole dell’offesa al Signore nelle mie infedeltà? Pretendo anch’io di servire Dio con le mie proprie forze? Faccio anch’io grandi promesse a Dio e poi nel momento della prova non so essergli fedele?