Bimbo di 2 anni si sveglia prima che stacchino la spina: “E’ un miracolo”

Bimbo di 2 anni si sveglia prima che stacchino la spina: "E' un miracolo"
Dylan Askin

Tutto ormai sembrava deciso, Dylan Askin (bambino di appena 2 anni) era in coma da giorni a causa del collasso dei polmoni dovuto da cisti tumorali ed i genitori erano concordi nello staccare la spina, ma Dylan non era ancora pronto a morire e prima che i medici procedessero ha dato netti segni di miglioramento e si è svegliato dal coma miracolosamente. Una storia quella di questo bambino inglese che dà speranza a quei genitori che lottano affinché i loro figli in stato terminale non vengano abbandonati dallo staff medico dell’ospedale. Questo caso, però, non solo rappresenta un’eccezione, ma anche delle dinamiche differenti rispetto a quanto successo al piccolo Charlie Guard e a quanto sta succedendo ad Alfie Evans.

Il caso Dylan Askin: il tumore, il coma ed il miracoloso risveglio

Il piccolo Dylan ha accusato un malore improvviso il giorno di natale del 2015. I genitori, terrorizzati, lo hanno portato di corsa in ospedale dove hanno scoperto che il collasso era dovuto ad un tumore ai polmoni. Gli organi respiratori del bambino, infatti, erano ricoperti di cisti per l’80% e da quel giorno sono cominciate le terapie. In un primo momento Dylan ha reagito bene alle cure e sembrava che tutto stesse andando per il meglio, poi nel marzo del 2016 c’è stato un improvviso peggioramento.

Il piccolo è stato ricoverato in ospedale, al Queen’s Medical Hospital di Nottingham, dove è entrato in coma ed ha smesso di dare segni vitali. Per lo staff medico non c’era più niente da fare e dopo aver comunicato le loro diagnosi ai genitori erano pronti a staccare la spina. Il 25 marzo (Venerdì Santo) i parenti di Dylan sono in ospedale per dare l’estremo saluto al bambino, un sacerdote lo battezza ed i medici si appropinquano a staccare la spina. D’un tratto i segni vitali del bimbo migliorano, il battito è regolare e reagisce agli stimoli. In seguito a questi segni incoraggianti, i medici decidono di sospendere la procedura ed il 16 maggio Dylan si risveglia.

Sono passati due anni da quel miracoloso risveglio ed oggi Dylan sembra guarito anche dalla malattia. La madre, Kerry Askin, intervistata sull’accaduto ha dichiarato: “Non sono particolarmente credente, ma credo che mio figlio sia il nostro miracolo pasquale. A mio figlio Bryce ho detto che Dylan ha fatto come Gesù: a Pasqua è tornato a vivere”.

Luca Scapatello